Daniele Gatti è il nuovo Cfo di Ambienta Sgr

Livia Caivano
Livia Caivano
22.5.2018
Tempo di lettura: 3'
Tempo di nomine per Ambienta, il più grande fondo indipendente al mondo focalizzato su investimenti in aziende guidate da trend ambientali di lungo termine

Ambienta Sgr investe in oltre 100 Paesi nel mondo

Con il suo terzon fondo ha raggiunto l'hard cap di 635 milioni

Oggi nomina un nuovo Cfo e due Partner

Con uffici in tutta Europa oggi investe in 26 società con ricavi in oltre 100 Paesi nel mondo. Il fondo investe in società leader nel loro settore, con attenzione ai trend ambientali nel campo della sostenibilità. Solo con il suo terzo fondo Ambienta ha attirato i capitali di circa 50 investitori per un valore complessivo degli asset per 10 mila miliardi: ha chiuso il terzo fondo raggiungendo l'hard cap di 635 milioni dopo meno di tre mesi di raccolta, superando il target iniziale di 500 milioni. La societa' ha poi recentemente ceduto con successo Oskar Nolte, azienda tedesca leader nella produzione di vernici ecologiche per l'industria del mobile, 

E' Daniele Gatti il nuovo chief financial officer; Giancarlo Beraudo e Francesco Lodrini invece, entrambi gia' principal, diventano partner.
 
Dal passato nella divisione Corporate Finance e Transaction Services di Ernest & Young, Gatti è entrato in Ambienta nel 2012. Ha contribuito alla raccolta e allo sviluppo di policy in materia di reporting ai Limited Partners, compliance, regulatory ed Esg, grazie ai quali l'Sgr è riuscita ad allinearsi alle best practice internazionali.
Il nuovo cfo ha poi lavorato a sei transazioni sul mercato secondario e a due operazioni di co-investimento con Limited Partner, tutte concluse con successo. 

Beraudo entra invece in Ambienta nel 2010. Ha seguito diversi investimenti tra cui Lakesight Technologies, piattaforma leader nel settore del machine vision, FoundOcean Group, azienda di servizi legati al settore offshore, e Spig, specializzata nei sistemi industriali di raffreddamento. In passato ha lavorato per il fondo di private equity Rh ne Capital a Londra e due anni presso la sede milanese di Bain & Company.  

Lodrini prima di entrare in Ambienta, nel 2011, ha lavorato per tre anni per il fondo di private equity Barclays PE, oggi Equistone, per Goldman Sachs e Monitor Group. Ha seguito diversi investimenti di successo, tra cui IP Cleaning, produttore di attrezzature per la pulizia professionale, Calucem, specializzata in specialty chemicals, e Safim, produttore di componenti idraulici.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti