PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Brexit, M&G sospende fondo immobiliare da 2,5 miliardi di sterline

Brexit, M&G sospende fondo immobiliare da 2,5 miliardi di sterline

Salva
Salva
Condividi
Teresa Scarale
Teresa Scarale

04 Dicembre 2019
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Dalla società fanno sapere che il fondo ha evidenziato “deflussi insolitamente elevati e sostenuti”. Il Property Portfolio di M&G è il primo fondo a frenare i disinvestimenti dal 2016

  • La velocità dei riscatti ha superato quella di vendita degli asset sul mercato. Lentezza di vendita dovuta proprio all’avvicinarsi dell’uscita del Regno Unito dall’Ue

  • La sospensione del fondo verrà monitorata di giorno in giorno e riconsiderata ogni quattro settimane. In seguito alla notizia, le azioni della società sono calate del 2,6%

A causa dei timori legati alla Brexit M&G si trova costretta a sospendere il suo fondo immobiliare retail destinato alla clientela britannica (2,5 miliardi di sterline)

Il soffio freddo della Brexit spira sul mondo degli investimenti britannici. La prima a correre ai ripari il 4/12/2019, a otto giorni dalle elezioni, è l’asset manager M&G. La società quotata a Londra ha infatti sospeso il suo fondo reatil Property Portfolio, 2,5 miliardi di sterline, proprio a causa dei numerosi riscatti da parte degli investitori, i quali annoverano proprio la Brexit come causa dei loro disinvestimenti. Il primo a riportare la notizia è stato il Financial Times. Il fondo è destinato esclusivamente alla clientela britannica.

M&G sospende fondo: “Deflussi insolitamente elevati”

Le aspettative, per irrazionali che siano, fanno il mercato. E dalla società fanno sapere che il fondo ha evidenziato “deflussi insolitamente elevati e sostenuti”. Il Property Portfolio di M&G è il primo fondo a frenare i deflussi dal 2016, anno del referendum per la Brexit.

L’asset manager ha comunicato che la velocità dei riscatti ha superato quella di vendita degli asset sul mercato. Lentezza di vendita dovuta proprio all’avvicinarsi dell’uscita del Regno Unito dall’Ue. Una sorta di circolo vizioso. Bloccare temporaneamente i deflussi è stato quindi “un modo per difendere gli interessi dei sottoscrittori”.

Il 37,5% degli investimenti del fondo riguardano shopping center, grandi magazzini, outlet e normali negozi. Una quota del 2,5%  invece è dedicata ai supermarket.

Una sospensione “momentanea”

Da M&G fanno sapere che la sospensione del fondo verrà monitorata di giorno in giorno e riconsiderata ogni quattro settimane, come riporta il Financial Times. In seguito alla notizia, le azioni della società sono calate del 2,6%.

Teresa Scarale
Teresa Scarale
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Immobiliare Europa M&G