Vanguard in Italia: guida Simone Rosti

Livia Caivano
Livia Caivano
20.6.2018
Tempo di lettura: 3'
Simone Rosti, ex responsabile strategie passive di Ubs guiderà da Londra l'esordio del colosso Vanguard come head of Italy
Dopo mesi di voci non confermate oggi la notizia ufficiale. Il nuovo ambasciatore di marchio Vanguard Rosti, lavorerà dalla sede centrale europea di Londra, per sviluppare l'offerta destinata al mercato italiano.Si attende ora che come altri celebri cugini dell'asset management, l'apertura di una sede in Italia.

Thomas Merz, head of distribution Vanguard per l'Europa (non Uk), che lavorerà al suo fianco, ha commentato a Milano Finanza: "L'insediamento di Rosti in questo ruolo è una tappa importante per noi, intendiamo continuare ad ampliare la presenza della società in tutta Europa. Le sue conoscenze e la sua esperienza saranno fondamentali per offrire agli investitori l'accesso alle migliori soluzioni di investimento".

Rosti proviene da Ubs dove ha lavorato dal 2012. Nell'asset management è stato head of passive and Etf sales per l'Italia prima e per l'Europa poi. Nel suo passato anche iShares e Blackrock.

Vanguard nel mondo


Con 20 milioni di investitori e 5 mila miliardi di dollari in gestione a livello globale, Vanguard infatto di asset management è secondo solo a Blackrock. Il gruppo è noto per la vasta offerta di fondi comuni a basso costo e Etf. Ma sul mercato europeo Vanguard ne ha ancora di strada da fare: a maggio 2018, il patrimonio gestito nel vecchio continente si limita a 175 miliardi. L'espansione nel Vecchio Continente è partita da pochi mesi, in sordina. Il processo è però in atto: risale a ottobre 2017 la quotazione di una  serie di Etf europei alla Deutsche Börse e al mese scorso l'apertura del primo ufficio a Francoforte.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti