Etf Europa luglio 2019: la rivincita delle azioni

Tempo di lettura: 2'
E' ancora troppo presto per dire se si tratta di un'inversione di rotta, ma per la prima volta quest'anno vi è stato uno spostamento dei flussi degli Etf Europa a luglio 2019 dal reddito fisso all'azionario. Con dei distinguo interni al comparto

Lo scorso mese si è assistito infatti per la prima volta nel corso di quest'anno ad uno spostamento dei flussi degli Etf verso le esposizioni azionarie per 28 miliardi di euro

In particolare fra le azioni vincono le esposizioni Sri, le più apprezzate all'interno dell'universo azionario a luglio con una raccolta netta quasi raddoppiata. Al contrario, le azioni emergenti hanno registrato deflussi per 2,7 miliardi di euro

Sul fronte del reddito fisso, l'esposizione più popolare è stata il debito societario high yield dell'Eurozona, con quasi 1,4 miliardi di euro di afflussi. Piace sempre però anche il debito governativo

Gli investitori danno una nuova chance alle azioni, consentendone la rivincita sulle obbligazioni almeno in parte. Questo emerge dall'analisi dei flussi mensili di Amundi relativi al luglio 2019. Lo scorso mese si è assistito infatti per la prima volta nel corso di quest'anno ad uno spostamento dei flussi degli Etf verso le esposizioni azionarie per 28 miliardi di euro. Gli Etf azionari nordamericani hanno beneficiato della quota maggiore di flussi, registrando una raccolta netta pari a 20,6 miliardi di euro, seguiti da quelli globali, pari a 8 miliardi di euro. Al contrario, le azioni emergenti hanno registrato deflussi per 2,7 miliardi di euro.

Etf Europa luglio 2019: le obbligazioni


Le obbligazioni hanno registrato una raccolta netta pari a 16,8 miliardi di euro. All'interno dell'asset class, l'attenzione degli investitori è rimasta sul debito societario con 6,6 miliardi di euro di flussi netti. Seguito dagli Etf esposti al debito governativo, che hanno raccolto oltre 4,6 miliardi di euro di flussi.

Etf Azioni: piacciono sempre più gli Esg


In particolare fra le azioni vincono le esposizioni Sri, le più apprezzate all'interno dell'universo azionario a luglio con una raccolta netta quasi raddoppiata e i flussi per oltre 1,1 miliardi di euro. Le azioni statunitensi e nordamericane si sono posizionate al primo posto, attirando oltre 1 miliardo di euro di flussi. Al contempo, le azioni mondiali ed europee tornano in territorio positivo con rispettivamente 5,2 miliardi di euro e 1,2 miliardi di euro di raccolta. Per quanto riguarda le esposizioni settoriali e fattoriali, la azioni low-volatily restano la scelta preferita degli investitori con 448 milioni di euro di flussi.

Obbligazioni


Sul fronte del reddito fisso, l'esposizione più popolare è stata il debito societario high yield dell'Eurozona, con quasi 1,4 miliardi di euro di afflussi. Seguito dal debito governativo, all'interno del quale gli investitori hanno continuato a privilegiare le obbligazioni statunitensi a breve termine la cui raccolta è passata da 488 milioni di euro a giugno a 1 miliardo di euro nel mese di luglio. Al contrario delle esposizioni azionarie, le obbligazioni dei mercati emergenti si classificano al primo posto in termini di flussi nel segmento del debito governativo, con afflussi netti per 1,3 miliardi di euro nel corso del mese.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti