Nel new normal degli investitori non può mancare il fintech

Livia Caivano
Livia Caivano
18.11.2020
Tempo di lettura: 3'
Sette americani su dieci hanno definito le app di gestione del risparmio la loro ancora di salvezza nel 2020. Con la crisi innescata dalla pandemia di covid-19 e gli sportelli bancari chiusi, i consumatori hanno cercato risposte nel digitale. Ma è davvero un trend destinato a durare? Secondo un sondaggio sì.

Oggi più della metà degli americani utilizza strumenti digitali per gestire il proprio denaro

Il 73% delle persone intervistate ha dichiarato di voler continuare a gestire la maggior parte delle proprie finanze in maniera digitale e che considera il fintech la "nuova normalità"

Il 30% degli intervistati ha affermato che a causa del covid si affida oggi maggiormente al fintech anche per la gestione finanziaria più complessa: investimenti, il controllo del proprio profilo di credito o pagare i prestiti studenteschi

La pandemia ha creato importanti sfide economiche per molti: oltre 14 milioni di americani hanno perso il lavoro, il 43% ha riferito che un membro della propria famiglia ha subito una riduazione del reddito e in generale le persone hanno avuto difficoltà nel gestire le proprie finanze a causa delle banche chiuse. Il digitale è stato la risposta alle richieste di molti: il fintech ha fornito alle persone un modo per riprendere un po' il controllo del proprie finanze e per rendere più facile la gestione del denaro.

 
Secondo un sondaggio realizzato da The Harris Poll per conto di Plaid tra circa due mila adulti di età pari o superiore ai 18 anni le implicazioni per il settore in futuro potrebbero essere molteplici.

Il fintech nella nuova normalità significa aspettative dei consumatori più elevate: gli intervistati hanno indicato che la gestione del denaro digitale continuerà a essere il loro sistema preferito dopo la pandemia. Molte funzionalità che sembravano all'avanguardia fino a pochi mesi fa stanno diventando all'ordine del giorno. In futuro più aziende potranno incorporare funzionalità fintech per adattarsi e soddisfare queste nuove aspettative dei consumatori.

Secondo le evidenze dello studio, oggi più della metà degli americani utilizza strumenti digitali per gestire il proprio denaro. Il 59% degli americani utilizza più app ora rispetto a prima della diffusione del virus. Il 69% ha ritenuto che il fintech sia stato un'ancora di salvezza durante il primo lockdown e più della metà afferma che diversamente non avrebbe potuto tenere il passo con le proprie finanze. Il 73% delle persone intervistate ha dichiarato di voler continuare a gestire la maggior parte delle proprie finanze in maniera digitale e che considera il fintech la "nuova normalità". L'80% degli americani intervistati ha affermato di poter gestire il proprio denaro interamente senza una filiale bancaria, preferendo invece soluzioni digitali contactless. Il 30% degli intervistati ha affermato che a causa del covid si affida oggi maggiormente al fintech anche per la gestione finanziaria più complessa: investimenti, il controllo del proprio profilo di credito, pagare i prestiti studenteschi.

Le persone che intendono utilizzare tre o più app per gestire i propri soldi sono cresciute di oltre il 50% negli ultime dieci mesi - la percentuale di persone che si aspettano di fare affidamento su sei o più app da sole è quasi raddoppiata, passando dall'8 al 14%. Il numero di app utilizzate in media è passato da due a tre.

 

 

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti