Accordo Ice-Alibaba: arriva la vetrina online del made in Italy

Rita Annunziata
24.11.2020
Tempo di lettura: 3'
Siglato un memorandum of understanding tra l'Agenzia Ice e Alibaba Group per la creazione del “made in Italy pavillion”, la vetrina virtuale delle aziende italiane. Si tratta del primo progetto che il pilastro cinese dell'e-commerce lancia in Europa insieme a un partner governativo. Ecco chi potrà accedervi

Le imprese esportatrici italiane potranno interagire in maniera diretta con 26 milioni di buyer distribuiti in 190 paesi e presenti su Alibaba.com

L'accordo consentirà inizialmente a 300 aziende di attivare una “membership premium” e di essere inserite sulla piattaforma per un periodo di 24 mesi

Saranno selezionate dall'Ice sulla base di specifici requisiti, tra cui avere la sede legale e gli stabilimenti produttivi in Italia e commercializzare prodotti conformi alla normativa del made in Italy

Sebbene le vendite online continuino a crescere, oggi rappresentano ancora solo una minima parte degli acquisti complessivi. Secondo un'analisi della School of management del Politecnico di Milano, l'incidenza sul totale in ambito retail è cresciuta dal 6 all'8% nel 2020, ma la digitalizzazione ha affondato le proprie radici unicamente in un terzo delle piccole e medie imprese tricolori e solo una su sette vanta una presenza online significativa. In questo contesto, l'Agenzia Ice e Alibaba Group hanno siglato un maxi accordo per la creazione del “made in Italy pavilion”, una “casa virtuale che rafforza la visibilità delle aziende italiane”, in grado di trasmettere “lo spirito complessivo di una community multisettoriale di eccellenza”, spiega Lorenzo Angeloni, direttore generale per la promozione del sistema paese del ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale.
Si tratta del primo progetto che il pilastro cinese dell'e-commerce lancia in Europa insieme a un partner governativo, con l'obiettivo di sostenere il percorso di trasformazione digitale delle aziende italiane in settori chiave per l'economia come il tessile, l'abbigliamento, la meccanica, l'agroalimentare e la cosmesi. Nel dettaglio, funzionerà come una vera e propria esibizione online permanente dedicata alle imprese esportatrici tricolori, che potranno interagire in maniera diretta con 26 milioni di buyer distribuiti in 190 paesi e presenti su Alibaba.com. L'accordo consentirà inizialmente a 300 aziende italiane di attivare una “membership premium” e di essere inserite sulla piattaforma per un periodo di 24 mesi, usufruendo anche di percorsi di formazione e servizi di assistenza per la gestione del proprio profilo online. Inoltre, per “massimizzare la visibilità e generare traffico globale verso gli store delle aziende presenti in questo hub virtuale”, spiega una nota ufficiale, “Ice e Alibaba hanno unito le rispettive competenze per disegnare e implementare campagne targettizzate di smart marketing e keyword advertising, così come soluzioni personalizzate per supportare le imprese nel raggiungimento dei propri obiettivi”.

Il processo di selezione: ecco chi potrà accedervi


Le aziende, precisa il ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale Luigi Di Maio nella cerimonia virtuale di presentazione, verranno selezionate dall'Ice sulla base di specifici requisiti, tra cui avere la sede legale e gli stabilimenti produttivi in Italia e commercializzare prodotti conformi alla normativa del made in Italy. “Si tratta di un'importante iniziativa di promozione, frutto di una partnership pubblico-privata che si inserisce nel solco dell'attenzione prioritaria che la Farnesina dedica all'internazionalizzazione del sistema produttivo e delle imprese italiane e al percorso verso una crescente digitalizzazione delle loro attività – aggiunge Angeloni – Presentiamo un'azione aggregatrice per assicurare al made in Italy una casa virtuale che rafforzi la visibilità delle aziende italiane e trasmetta lo spirito complessivo di una community multisettoriale di eccellenza. Il nostro auspicio è che le aziende si uniscano all'iniziativa per incrementare ulteriormente la presenza italiana sulla piattaforma digitale”.

Il panorama di iniziative: da “helloITA” a “Freshippo”


L'iniziativa, inoltre, non risulta isolata ma segue ed estende una collaborazione già in corso tra i due firmatari che ha visto nel 2018 l'apertura di “helloITA”, una sezione della piattaforma B2C di Alibaba Tmall tramite la quale oltre un centinaio di negozi virtuali di marchi e aziende italiane possono raggiungere direttamente circa 800 milioni di consumatori della Terra del Dragone con i propri prodotti e con la cultura del made in Italy. Inoltre, precisa l'Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, “la cooperazione continuerà anche sul fronte di Freshippo, la catena di supermercati digitali e automatizzati di Alibaba in Cina in cui è già presente una vasta offerta di prodotti italiani, in particolare del settore agroalimentare”.
“Le abitudini di consumo sono sempre più orientate verso il digitale e la pandemia sta accelerando questa transizione”, spiega Carlo Ferro, presidente dell'Agenzia Ice. “La realizzazione della prima vetrina made in Italy sulla piattaforma B2B di Alibaba segna una nuova tappa che allarga il nostro supporto nel commercio online a tutti i settori merceologic,i per raggiungere clienti online in 190 Paesi. Questa iniziativa, la prima nel B2B, si aggiunge ai 25 accordi siglati da Ice con primari marketplace B2C e già operativi in 14 paesi per promuovere e sponsorizzare l'accesso delle pmi italiane a 1,45 miliardi di consumatori che ogni giorno acquistano sul web”. La collaborazione, aggiunge Rodrigo Cipriani Foresio, general manager Sud Europa di Alibaba Group, arriva “non a caso in una fase particolarmente delicata per l'economia italiana, che ha reso indispensabile per le aziende ripensare in chiave digitale la propria strategia e operazioni. Insieme a Ice, il Gruppo Alibaba ribadisce il suo impegno per supportare imprese e imprenditori Italiani con soluzioni e competenze che ne rafforzino il percorso di espansione sui mercati globali, portando l'eccellenza e l'unicità del nostro paese in tutto il mondo grazie al commercio online”.

Nasce il programma di formazione “Accelera con Amazon”


Sulla stessa linea d'onda nasce anche “Accelera con Amazon”, un programma di formazione gratuito realizzato in collaborazione con l'Ice, il Mip Politecnico di Milano graduate school of business, la Confederazione italiana della piccola e media industria privata e Netcomm. Rivolto a oltre 10mila pmi italiane, offre strumenti online di apprendimento e consulenza per le aziende che intendono avviare una nuova attività online o accelerarne una già presente. Inoltre, l'iniziativa prevede moduli dedicati su come creare un'immagine del brand efficace, implementare strategie di marketing sui social media, sviluppare modelli di business e creare team più efficaci sul fronte delle risorse umane.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti