Consulenti e digital marketing, due mondi ancora molto lontani

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
24.11.2020
Tempo di lettura: 3'
Sono pochi i financial advisor americani che hanno strategie di marketing digitali definite. Oggi però i clienti chiedono sempre più servizi taylor made: non sapere come muoversi online vuol dire perdere un'occasione

Solo il 23% dei financial advisor in Usa ha una strategia di marketing definita

Il 37% dei consulenti riferisce di acquisire nuovi clienti tramite i social media

Secondo un sondaggio Broadridge i consulenti finanziari americani non riescono a sfruttare a pieno il potenziale marketing che i social media offrono. 400 financial advisor hanno partecipato al sondaggio nell'agosto 2020. Il 77% dei consulenti basati in Usa non ha una strategia di marketing definita e solo il 49% degli advisor è fiducioso di raggiungere i propri obiettivi di crescita entro i prossimi 12 mesi.
Tra quelli che hanno impostato una strategia precisa, il 75% è fiducioso di raggiungere i propri goal nel giro di un anno, mentre tra chi non ha pianificato, solo il 41% si definisce altrettanto fiducioso. Secondo i dati Broadridge il 91% dei consulenti ritiene lo sviluppo di una strategia di marketing digitale una sfida e l'86% di loro afferma che è difficile trovare il tempo per un lavoro ad hoc di marketing. Nello specifico l'86% trova difficile selezionare gli strumenti tecnologici di marketing appropriati da sfruttare.

"Poiché gli investitori continuano a cercare servizi più personalizzati in tutti gli aspetti della loro vita, è importante che i consulenti finanziari creino una strategia di marketing definita per garantire che si connettano con i loro potenziali clienti in modo coerente con le loro preferenze”, ha spiegato Michael Alexander, presidente del comparto wealth management di Broadridge Financial Solutions. Vanno studiati i social media gli orari preferiti dai clienti. "Quei consulenti che si stanno prendendo il tempo per definire il loro pubblico di destinazione, capire dove dovrebbero condividere contenuti pertinenti e come coltivare i contatti attraverso i canali digitali, si sono dimostrati più attrezzati per coinvolgere i clienti e ottenere un maggiore ritorno sugli investimenti di marketing".

Quanto si spende per il marketing?


La spesa per il marketing è diminuita da 19.194 dollari del 2019 a 12.939 di quest anno - a causa dell'impatto economico della pandemia. Il 23% dei consulenti finanziari ha ridotto la propria spesa di marketing durante la pandemia e il 22% dei consulenti ha mantenuto lo stesso budget di marketing ma ha riallocato la spesa durante questo complicato periodo. Il 91% dei consulenti concorda sul fatto che il marketing digitale ha assunto una maggiore importanza a causa della pandemia. Sebbene la spesa di marketing sia diminuita di anno in anno, i consulenti prevedono di spostare la spesa futura rimanente sui canali digitali per incontrare clienti e potenziali clienti ovunque si trovino. Mentre i consulenti si rivolgono ai social media per connettersi con i potenziali clienti, lo studio rileva che il 37% dei consulenti ha ottenuto un vantaggio che è diventato un cliente attraverso i social media. Dei consulenti che hanno ottenuto un vantaggio attraverso i social media, il 68% ha riferito di aver ottenuto un vantaggio su LinkedIn e nel 58% su Facebook. Tuttavia, più di sei consulenti su 10 non hanno mai attratto nuovi clienti attraverso i social media.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti