Ecco dove gli investitori cercano il rendimento

Tempo di lettura: 2'
L'attuale congiuntura economica legata ad una situazione consolidata di bassi tassi di interesse sta iniziando infatti a preoccupare sempre più gli investitori

Gli investitori cercano le società che pagano i dividendi

Ma anche sulle rendite e sulle azioni privilegiate

Aziende che pagano i dividendi, rendite e azioni privilegiate. Questi gli strumenti finanziari su cui hanno puntato gli investitori per dribblare i bassi tassi di interesse. Secondo l'ultima ricerca pubblicata da SpectremGroup, società che si occupa anche di analisi finanziaria, le società che pagano i dividendi sono un buon investimento per il 60% degli intervistati.
Le rendite per il 26% e le azioni privilegiate per il 23%. Ci sono però delle differenze tra chi lavora e i pensionati. E infatti il pagamento dei dividendi è particolarmente amato da chi è in pensione (67%) rispetto a chi deve ancora lavorare (51%). Stesso schema per le rendite (30 contro un 20%). Mentre quando si parla di azioni privilegiate i pensionati e i lavorati le preferiscono allo stesso modo (23%).



Fonte: SpectremGroup

Il report evidenzia inoltre come gli Hnwi attivi preferiscono, più dei pensionati, i corporate bond (20 contro il 13%), le obbligazioni del tesoro (15 contro un 7%) e gli investimenti immobiliari (15 contro un 10%). Nelle altre classi di investimento le due tipologie di investitori sono alla pari.

La mancanza dei tassi di interesse sono un aspetto che genera preoccupazione per entrambi. Per chi è in pensione i rendimenti possono essere fondamentali perché una parte della rendita pensionistica deriva da questi, mentre per chi lavora l'ottenere un maggior investimento può essere legato al raggiungimento di un obiettivo. La situazione non è però delle migliori. L'attuale congiuntura economica legata ad una situazione consolidata di bassi tassi di interesse sta iniziando infatti a preoccupare sempre più gli investitori. Il 22% degli intervistati ha dichiarato di avere maggiori ansie sul proprio reddito e sul futuro rispetto a 5 anni fa.

Inoltre i dati mostrano anche come i clienti non hanno ancora parlato con i propri consulenti in merito agli investimenti che generano reddito. Gli intervistati hanno dichiarato che sono tre i principali argomenti di cui gli investitori vorrebbero discutere con il proprio professionista: azioni che pagano i dividendi, azioni privilegiate ed Etf a reddito fisso. “Lavorare con un professionista finanziario può aiutare gli investitori a capire come generare reddito nel nostro contesto di tassi di interesse bassi che probabilmente continuerà per un po' di tempo”, conclude il report.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti