PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Investire nell'eolico, Natixis potenzia portafoglio

Investire nell'eolico, Natixis potenzia portafoglio

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

23 Dicembre 2019
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva

Natixis annuncia di aver completato con successo il rifinanziamento da 67,4 milioni di euro di un portafoglio eolico da 52,5 MW per Tozzi Green. Natixis ha agito come structuring mandated lead arranger, hedging bank e finanziatore dell’operazione, mentre il Gruppo BNL BNP Paribas e Monte dei Paschi di Siena Capital Services hanno agito come mandated lead arrangers e hedging banks.

Il portafoglio comprende tre parchi eolici operativi: Cerignola (18 MW) situata in Puglia,  Butera e Siculiana (rispettivamente 18 MW e 16,5 MW) situate in Sicilia. I tre impianti sono stati collegati alla rete tra giugno 2017 e febbraio 2019 e vantano risultati operativi positivi. Tutti gli impianti utilizzano una comprovata tecnologia di generazione di turbine eoliche sviluppata da Vestas per Cerignola e Butera, e da GE per Siculiana. Vestas e GE si occupano anche della gestione e della manutenzione (O&M) dei rispettivi impianti. Tozzi Green svolge le attività di costruzione, gestione e manutenzione degli impianti, ovvero le opere elettriche e civili per garantire l’equilibrio degli impianti (BOP).

Tozzi Green è uno dei principali gruppi italiani del settore delle energie rinnovabili e uno dei principali operatori mondiali nel settore dell’elettrificazione rurale, specializzato in soluzioni, servizi e progetti per lo sviluppo di impianti e la generazione di energia da fonti rinnovabili, con oltre 700 MW di risorse rinnovabili sviluppate, costruite e gestite nel corso degli anni e oltre 600 MW attualmente in gestione.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: SRI-Impact investing Italia Esg
ALTRI ARTICOLI SU "SRI-Impact investing"
ALTRI ARTICOLI SU "Italia"
ALTRI ARTICOLI SU "Esg"