PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Come collezionare arte contemporanea: il primo acquisto

Come collezionare arte contemporanea: il primo acquisto

Salva
Salva
Condividi
Andrea Concas
Andrea Concas

03 Ottobre 2019
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • Anche tu puoi diventare un collezionista d’arte seguendo poche e buone regole

  • Studiare, informarsi e visitare mostre e fiere sono la base per collezionare arte contemporanea

  • I falsi sono il peggior nemico di un collezionista: due diligencee provenancela miglior difesa

  • Paga il giusto prezzo, e non farti prendere dall’emozione del primo acquisto

Un tempo, definirsi collezionisti d’arte era un titolo destinato a pochi e facoltosi eletti dopo una vita dedicata all’arte. Oggi invece è possibile collezionare arte contemporanea in proprio, anche con budget contenuti, in tempi brevi e stando attenti ad alcune regole base

Anche per le nuove leve, come già per altri in passato, diventare collezionisti significa vivere a pieno il mondo dell’arte, sia per passione che per investimento, l’impegno e l’interesse diventa una “febbre” che coinvolge nel quotidiano!

In breve tempo il nuovo collezionista, di qualsiasi età, si ritroverà a studiare gli artisti, il mercato, a vivere le emozioni delle mostre, delle fiere, delle aste e di un ambiente ricco di sorprese.

Inevitabilmente si creeranno rapporti di amicizia con artisti e galleristi, altri collezionisti e appassionati d’arte, trascorrendo il tempo in quasi sempre piacevoli e istruttive conversazioni.

Da questa prospettiva, il collezionismo potrebbe sembrare entusiasmante e privo di rischi, ma è bene conoscere anche gli aspetti più “opachi” e complessi, quelli legati ai falsi, alle truffe, alle autentiche, alla gestione delle opere, all’acquisto compulsivo o alle bolle speculative.

Dare forma a una collezione d’arte contemporanea significa conoscere, studiare, prevedere e investire nel tempo per far crescere, anche numericamente, il prestigio della propria raccolta.

Come collezionare arte contemporanea

Arrivato il momento tanto atteso di dar vita alla tua collezione di arte contemporanea, alla base della scelta sull’artista e della tua prima opera da acquisire sono importanti almeno tre regole.

Studia, visita e confrontati

Parti sempre dalla storia dell’arte; è fondamentale.

Per scoprire i tuoi gusti, documentati sulle correnti artistiche, sui medium, sugli artisti e sul mercato.

Visita mostre, musei, gallerie, case d’asta, fiere e incontra i professionisti dell’arte, parla con loro, chiedi consigli o partecipa a talks, incontri ed eventi, dove potrai apprendere da chi opera da anni nel settore con passione, professionalità e molta esperienza.

L’autenticità, il corredo documentale e lo status per collezionare arte contemporanea

I falsi sono il peggior nemico del collezionista, soprattutto per le opere di secondo mercato, per questo è cruciale controllare la provenienza, la presenza del certificato di autenticità, l’autentica dell’archivio o l’expertise. Al pari, è bene verificare lo stato fisico dell’opera al momento dell’acquisto o se sono presenti condition report per documentare lo storico degli interventi di restauro.

Fissa un budget, diffida dall’affare e paga il giusto prezzo

L’arte è passione, ma seguire la frenesia del momento potrebbe rivelarsi sbagliato,  rischioso e molto costoso. Per questo motivo fissa un budget annuale o mensile dedicato all’acquisto di opere d’arte contemporanea, cercando di rispettarlo.

Diffida da fantomatiche email che propongono affari a poco prezzo o ancora di quei mercanti o gallerie senza uno storico o referenze. Informati bene sulle quotazioni, controlla online nei siti dedicati, vedi i risultati d’asta e dai così il giusto valore all’opera d’arte contemporanea.

Seguendo queste buone regole è possibile collezionare arte contemporanea, avendo solide basi per scegliere gli artisti, le opere, i medium o le tematiche che renderanno davvero unica la tua collezione di arte contemporanea.

Ora non rimane che iniziare dalla prima opera d’arte contemporanea per la tua collezione, e subito penserai al secondo e terzo acquisto, ma questa sarà un’altra storia…

Andrea Concas
Andrea Concas
"Fondatore e CEO della startup dell’arte Art Backers e di Art Rights, piattaforma per la gestione e certificazione delle opere d’arte e di ArtCollateral, primo escrow agent per l’Art Lending. Autore di libri, docente e speaker, ogni giorno parla e scrive di Arte & Innovazione come divulgatore e tramite ProfessioneARTE, la prima community online per i professionisti del mondo dell’arte".
Il presente articolo costituisce e riflette un’opinione e una valutazione personale esclusiva del suo Autore; esso non sostituisce e non si può ritenere equiparabile in alcun modo a una consulenza professionale sul tema oggetto dell'articolo.

WeWealth esercita sugli articoli presenti sul Sito un controllo esclusivamente formale; pertanto, WeWealth non garantisce in alcun modo la loro veridicità e/o accuratezza, e non potrà in alcun modo essere ritenuta responsabile delle opinioni e/o dei contenuti espressi negli articoli dagli Autori e/o delle conseguenze che potrebbero derivare dall’osservare le indicazioni ivi rappresentate.
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:Opere d’ArteConsulentiItalia
ALTRI ARTICOLI SU "Opere d’Arte"
ALTRI ARTICOLI SU "Consulenti"
ALTRI ARTICOLI SU "Italia"