PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Asta faraonica: Tutankhamen vende la sua testa

05 Giugno 2019 · Teresa Scarale · 2 min

  • Il lotto condurrà l’asta “The Exceptional Sale” a Londra, nella simbolica data del prossimo 4 luglio

  • La stima è “su richiesta”, ma le attese sono per uno sforamento del tetto dei 4 milioni di sterline

  • La testa appartiene a una delle più importanti collezioni private di arte egizia, la Resandro

Christie’s propone un viaggio nel tempo e nel misticismo: risale infatti a 3333 anni fa la testa egizia in quarzite all’asta il prossimo luglio a Londra. Non certo una testa qualunque: è quella di Tutankhamen, nelle vesti del dio Amon, la più importante divinità del Nuovo Regno, periodo di massima fioritura della civiltà egizia

Tutankhamen all’asta

Chritie’s non ha paura della (presunta) maledizione di Tutankhamen. La sua testa in quarzite sarà infatti protagonista dell’asta serale “The exceptional sale” in quel di Londra il prossimo 4 luglio 2019. Il reperto data fra il 3333 e 3323 anni fa. Oltre all’antichità, il lotto è di assoluto pregio per il soggetto che rappresenta, il faraone Tutankhamen nelle vesti del potentissimo dio Amon, la divinità più importante e temuta del Nuovo Regno,  durato dal 1552 a.C. fino al 1069 a.C. La casa non vuole dare una stima di partenza, ma fa sapere che si aspetta per l’asta un realizzo “superiore ai 4 milioni di sterline”.

Tutankamen testa
Courtesy Christie's

Figura al limite del mitologico, Tutankhamen aveva solo 9 anni quando divenne faraone, uno degli ultimi re della diciottesima dinastia. Il periodo del Nuovo Regno è considerato l’età d’oro della civiltà egizia, non solo in termini di influenza regionale e culturale, ma anche per la qualità e la bellezza delle opere d’arte prodotte. Chi era il possessore di un simile tesoro? Per ultimo, il mercante Heinz Herzer. Negli anni Sessanta, il principe Wilhelm di Thurn e Taxis, che poi lo vendette al mercante d’arte austriaco Joseph Messina.

 

Teresa Scarale
Teresa Scarale
VUOI LEGGERE ALTRI ARTICOLI SU:
Se non vuoi mancare aggiornamenti importanti per te, registrati e segui gli argomenti che ti interessano.