PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Renminbi, l'occasione ora è nelle obbligazioni cinesi onshore

26 Giugno 2018 · Teresa Scarale

Il mercato delle obbligazioni cinesi onshore denominate in renminbi rappresenta una classe di attivi emergenti di rilievo globale. E’ l’opinione di Cary Yeung, head of Greater China Debt di Pictet Asset Management

Obbligazioni denominate in renminbi l’ultima frontiera

Il mercato cinese  delle obbligazioni onshore denominate in renminbi sta acquistando importanza mentre si sta aprendo. E’ un fatto che gli investitori non possono ignorare. Il mercato delle obbligazioni cinesi onshore denominate in Rmb è oggi il terzo più grande al mondo. Ed è pronto a crescere rapidamente, in quanto il paese ha spalancato le porte agli investitori esteri.

Il contesto

Nell’ambito di uno sforzo maggiore per liberalizzare il conto capitale cinese, le autorità  di Pechino  hanno eliminato le limitazioni agli investitori esteri nel mercato obbligazionario  del Paese, che vale 11.000 miliardi di dollari USA, il terzo per dimensioni al mondo. Si tratta sicuramente di una misura per aumentare gli investimenti esteri,  che attualmente contano per meno del 2%.

Dovrebbe anche agevolare l’ingresso della Cina nei principali indici obbligazionari mondiali. Bloomberg ha deciso di inserire le obbligazioni onshore in RMB nel suo indice Global Aggregate a partire da aprile 2019. Se altri fornitori di indici, come JPMorgan e FTSE, dovessero fare altrettanto, circa 286 miliardi di dollari di capitale estero potrebbero affluire in questa classe di attivi.

I vantaggi delle obbligazioni cinesi

Aggiungere le obbligazioni in Rmb ad un portafoglio obbligazionario comporterebbe diversi potenziali vantaggi. Non solo questi titoli offrono rendimenti interessanti, ma sono anche non correlati con quelli delle altre obbligazioni. Ciò significa che sono un elemento di differenziazione del portafoglio. Gli investitori dovrebbero inoltre trarre beneficio pure dall’internazionalizzazione della valuta cinese. Secondo l’analista di Pictet, questa dovrebbe rafforzarsi sul dollaro nel lungo termine. Ciò grazie alla crescita economica del paese e al suo avanzo commerciale. L’apprezzamento della valuta quindi ha il potenziale per fornire un’ulteriore  fonte di rendimento ai portafogli obbligazionari.

Prove di sorpasso

L’economia cinese  è sulla strada del sorpasso dell’eurozona e del raggiungimento di quella statunitense nei prossimi decenni. Il suo mercato obbligazionario  onshore è destinato a seguire un percorso simile. Per questo motivo Yeung ritiene che meriti di essere inserita in misura più rilevante nei portafogli obbligazionari globali.

 

2Il viaggio di un migliaio di miglia è già iniziato”. Il mercato cinese delle obbligazioni onshore denominate in renminbi è cresciuto fino a circa 70.000 miliardi di Rmb (11.000 miliardi di USD), 10 volte pià di quello del 20021.

Nel prossimo decennio, questo mercato è destinato a espandersi ancora più rapidamente per soddisfare le necessità finanziarie della seconda maggiore economia al mondo. La quale si sta urbanizzando a un ritmo senza  precedenti e sta gradualmente aprendo i suoi mercati finanziari. L’economia cinese è sulla strada giusta per superare quella dell’eurozona nel corso dell’anno e raggiungere quella statunitense nei prossimi decenni. Il suo mercato obbligazionario  è destinato a seguire un percorso simile.

Yeung Cary, Pictet Asset Management
Teresa Scarale
Teresa Scarale
VUOI LEGGERE ALTRI ARTICOLI SU: