PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Portafogli bilanciati: 3 regole per 4 trend di investimento

Portafogli bilanciati: 3 regole per 4 trend di investimento

Salva
Salva
Condividi
Gloria Grigolon
Gloria Grigolon

26 Marzo 2020
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • Tre caratteristiche chiave dei mega trend: inarrestabili, globali e scorrelati dal ciclo economico

  • Quattro tematiche centrali del decennio presente e passato: invecchiamento della popolazione; aumento dei consumi della classe media; digitalizzazione e automazione; e-commerce e cambiamento delle tendenze di acquisto

“Crediamo che una soluzione tematica bilanciata sia il modo migliore per partecipare ai mega trend globali, con il vantaggio di mantenere un basso grado di rischio grazie al floor obbligazionario”

Il mondo evolve, la popolazione cresce, le esigenze di consumo aumentano, la digitalizzazione permea ogni settore, l’età media si alza e il ciclo di vita si allunga. Il cambiamento diviene variabile centrale del processo d’investimento, che determina non solo i nuovi equilibri di domanda ed offerta, ma anche le nuove scelte di impiego dei risparmiatori. L’intervista a Tilo Wannow, Portfolio Manager, ODDO BHF Trust.

Trend di lungo periodo: 3 regole

Prima di investire in un trend di lungo periodo è necessario effettuare un’analisi approfondita del mercato. Alcune tendenze possono infatti essere il frutto di mode del momento; altre, possono essere cannibalizzate da trend in divenire.

Per navigare su mercati incerti senza cadere in errore, è possibile bilanciare il proprio portafoglio investendo su alcuni trend che vantano tre caratteristiche chiave: “essi devono essere inarrestabili, globali e scorrelati dal ciclo economico”.

I fondi tematici, che investono in quei trend di medio/lungo termine capaci di modificare il mondo così come concepito oggi, sono spesso fondi azionari caratterizzati da un beta elevato ed un grado di correlazione forte rispetto al ciclo economico, fattori che espongono l’investitore ad un eccessivo rischio sistemico. Cosa scegliere?

4 trend di investimento

Il fondo ODDO BHF Polaris Balanced* mira a realizzare guadagni capitali soddisfacenti, riducendo al contempo le fluttuazioni di portafoglio grazie ad una selezione basata sulla creazione di valore.

Il comparto investe nelle quattro tematiche centrali del decennio presente e passato, vale a dire: invecchiamento della popolazione; aumento dei consumi della classe media (Asia in particolare); digitalizzazione e automazione; infine, e-commerce e cambiamento delle tendenze di acquisto, divenute col tempo sempre più digitali.

A livello di dislocazione geografica, il fondo si allarga su un universo globale, con preferenza per Europa e Stati Uniti. I gestori effettuano una selezione di titoli bottom-up, con un appetito per quelle realtà che offrono fondamentali di alta qualità, valutazioni ragionevoli e un buon potenziale di crescita.

Nello specifico, il comparto è orientato (in termini di benchmark) verso l’indice STOXX Europe 50 (NR) (40%), JPM EMU Investment Grade 1-10 (40%), MSCI USA (10%) e JPM Euro Cash 1 M (10%) .

ODDO BHF Polaris Balanced: a chi si adatta

Il fondo ODDO BHF Polaris Balanced* è adatto ad investitori che vogliono impiegare il proprio capitale nel tempo, traendo tutti i benefici derivanti dall’essere posizionati sullo sviluppo di un mega trend.

Grazie all’approccio flessibile, all’indipendenza dal benchmark e alla gestione attiva dai principali rischi di mercato, il fondo offre agli investitori la possibilità di trarre beneficio su un orizzonte di medio/lungo termine, limitando l’esposizione alle fasi di volatilità.

 

 Wannow_Tilo oddo

Foto: Tilo Wannow, Portfolio Manager, ODDO BHF Trust

 

* Polaris Balanced è un comparto dell’ombrello (FCP) “ODDO BHF Exklusiv”. Non vi è alcuna garanzia che gli obiettivi di investimento vengano raggiunti; il fondo è esposto al rischio di perdite di capitale

 

Gloria Grigolon
Gloria Grigolon
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Risparmio Gestito Bilanciati