PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Azioni su e politica internazionale incandescente

Azioni su e politica internazionale incandescente

Salva
Salva
Condividi
Teresa Scarale
Teresa Scarale

17 Maggio 2018
Salva
  • L’attenzione dei mercati è tornata in generale a concentrarsi sulla politica siriana e mediorientale. Gli effetti diretti hanno riguardato le materie prime. Inoltre, le nuove sanzioni contro società russe hanno fatto aumentare il prezzo di alcuni metalli industriali, per cui la Russia rappresenta uno dei maggiori produttori mondiali

  • L’azionario è tornato positivo nelle principali aree geografiche ad aprile, dopo due mesi segnati da forti ribassi. Degna di nota la sovraperformance degli indici europei rispetto agli indici Usa e la sottoperformance di alcuni emergenti come Turchia, Russia e Cina.

  • Per quanto riguarda i tassi d’interesse, ci sono due forze che vanno in direzioni opposte. Da una parte la volatilità sulle azioni spinge gli investitori verso i bond, abbassandone i tassi. Dall’altra le aspettative di inflazione spingono i tassi verso l’alto. In questo contesto, le aspettative di inflazione pian piano stanno tornando a crescere e i mercati azionari positivi rappresentano lo scenario ideale per un rialzo dei tassi

L’ultima view sui mercati finanziari globali del centro studi Moneyfarm è sopratutto politica. Siria, Medio Oriente, materie prime, Russia, Turchia, Cina, tassi di interesse

Politica, croce e dlizia degli investitori. L’attenzione dei mercati nelle ultime settimane è tornata a concentrarsi sulla politica siriana e mediorientale più in generale.

L’effetto più diretto sui mercati ha riguardato le materie prime. Il petrolio, naturalmente. Inoltre, le nuove sanzioni contro società russe hanno determinato un incremento del prezzo di alcuni metalli industriali, per cui la Russia rappresenta uno dei maggiori produttori mondiali.

La Siria. Si è assistito a un’azione militare da parte di Usa, Francia e Regno Unito. I dissapori fra Russia e Stati Uniti hanno raggiunto un nuovo picco, aumentando il senso di incertezza internazionale. C’è poi la questione della posizione della Casa Bianca sull’Iran e il suo programma energetico nucleare.

Analizzando i trending topic di Google, è possibile misurare l’interesse per le varie crisi geopolitiche. L’attenzione per la Siria risulta più sporadica, ma intensa quando si verifica. La Korea del Nord ha suscitato attenzione a partire dall’estate scorsa. L’interesse poi si è progressivamente ridotto, con il distendersi della situazione. L’interesse per l‘Iran resta invece costante.

L’azionario è tornato positivo nelle principali aree geografiche ad aprile, dopo due mesi segnati da forti ribassi. Degne di nota sono la sottoperformance degli emergenti come Turchia, Russia e Cina. Vi è poi la sovraperformance degli indici Europei rispetto agli indici Usa.

Questo sorprende un po’, dato che i risultati delle Earning Seasons negli Usa sono stati tra i più positivi degli ultimi nove anni. Siamo nel vivo della stagione delle trimestrali. A impressionare per tassi di crescita e per superamento delle aspettative sono proprio gli Stati Uniti. Sia le vendite che gli utili stanno battendo le attese. Anche il livello di “sorpresa economica” è tornato a crescere nel primo trimestre, sulla scia delle trimestrali positive, raggiungendo il livello più alto dal primo trimestre 2011.

Il rialzo dei tassi d’interesse è un altro dei temi caldi. A inizio anno si era assistito a un forte incremento dovuto alle spinte inflazionistiche. La corsa dei tassi era poi rallentata durante il periodo negativo che ha colpito i mercati azionari.

A proposito de tassi, ci sono due forze che vanno in direzioni opposte. Da una parte la volatilità sulle azioni spinge gli investitori verso i bond, abbassando i tassi. Dall’altra le aspettative di inflazione spingono i tassi verso l’alto. La dinamica dei tassi Usa di aprile è il risultato di questi due fattori.

In questo contesto, le aspettative di inflazione pian piano stanno tornando a crescere e i mercati azionari positivi rappresentano lo scenario ideale per un rialzo dei tassi.

 

 

Teresa Scarale
Teresa Scarale
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Outlook e Previsioni Cina
Se non vuoi mancare aggiornamenti importanti per te, registrati e segui gli argomenti che ti interessano.