PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

VivaTech, al via l'evento mondiale dell'innovazione

16 Maggio 2019 · Teresa Scarale · 2 min

  • Fra gli ospiti, Jack Ma di Alibaba Group), Ginni Rometti di Ibm, Margrethe Vestager commissari europea. Ma gli speaker saranno più di 450

  • In Europa gli unicorni sono solo 30 su un totale di 265 nel mondo. Eppure il continente è tutt’altro che vecchio in tal campo. Serve quindi fare sistema

Parigi capitale dell’innovazione. Dal 16 al 18 maggio 2019 infatti la capitale francese ospita VivaTech, l’evento dove si danno appuntamento i digital e opinion leader mondiali. Per parlare dell’unico vero motore della ricchezza: il progresso

E’ l’Europa la capitale del progresso. Lo ribadisce il successo di VivaTech, l’evento parigino ma mondiale legato all’innovazione e alla trasformazione digitale dell’antropocene. Dal 16 al 18 maggio 2019 la capitale parigina ospiterà i nomi più altisonanti fra quelli dei digital e opinion leader internazionali. Jack Ma (Alibaba Group), Ginni Rometti (Ibm), Margrethe Vestager (Commissione Europea) ne sono solo alcuni.  E la presenza femminile sarà molto importante.

L'arcobaleno del logo Vivatech
Il multicolore logo VivaTech

VivaTech 2019

L’evento, giunto alla sua quarta edizione, si tiene a Porte de Versailles. Fra gli oltre 450 partecipanti di annoverano Young Sohn (Samsung), SY Lau (Tencent), l’autore Dr Kai Fu Lee, Amnon Shashua (Mobileye), Gillian Tans (Booking.com). E poi l’ex campione mondiale di scacchi Garry Kasparov in qualità di Ambassador Avast, David Kenny (Nielsen), Jean-Laurent Bonnafé (BNP Paribas). Ancora, Philippe Wahl (La Poste), Bernard Arnault (LVMH) Stéphane Richard (Orange), Sébastien Missoffe (Google), Jean-Paul Agon (L’Oréal), Fatoumata Ba (Janngo), Ankiti Bose (Zilingo).

Poi Flora Coleman (Transferwise), Daniel Dines (UiPath), Tanya Harrison (Arizona State University), Casper Klynge (governo danese), Carine Magescas (AngelPad), Frédéric Mazzella (BlaBlaCar). E infine Carlos Moedas (Commissione Europea), Pierre Moscovici (Commissione Europea), Emily Orton (Darktrace), Françoise Soulié-Fogelman (Hub France IA) e Roxanne Varza (Station F). Ma l’elenco sarebbe ancora lungo, come si conviene ai gradi eventi.

EuroTech?

In un mondo che almeno dal punto di vista del “tech marketing” pare dominato da Usa e Cina, VivaTech fa luce sul ruolo dell’Europa come player mondiale del tech. In Europa gli unicorni sono solo 30 su un totale di 265 nel mondo (dati Cb Insight). Eppure il Vecchio Continente non è affatto vecchio quando si parla di tech, basti anche solo pensare alla Crypto Valley. Come facilitare allora un ecosistema europeo efficiente per la digital transformation e il tech? A queste ed altre domande cercherà di dare una risposta VivaTech 2019, anche con la creazione del “Next European Unicorn Award”, in partnership con Accel Partners.

Teresa Scarale
Teresa Scarale
VUOI LEGGERE ALTRI ARTICOLI SU:
Se non vuoi mancare aggiornamenti importanti per te, registrati e segui gli argomenti che ti interessano.