PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Le criptovalute fanno goal. Ora i calciatori saranno pagati in Bitcoin

Le criptovalute fanno goal. Ora i calciatori saranno pagati in Bitcoin

Salva
Salva
Condividi
Salva
  • I giocatori di calcio saranno pagati in valute digitali

  • London football exchanger (Lfe) ha dichiarato di voler sfruttare la tecnologia blockchain per sviluppare maggiormente il legame con i fan e le squadre di calcio

Il mondo del calcio si sta sempre di più avvicinando alle valute digitali. Sono sempre più frequenti le sponsorizzazioni o le partnership con criptovalute

I pagamenti in criptovalute, l’uso della blockchain per limitare i fenomeni di corruzione e la possibilità di finanziare la propria squadra del cuore usando criptovalute sono le principali novità introdotte nel mondo del pallone.

Pagare i giocatori di calcio usando le valute digitali è una possibilità introdotta per la prima volta dal Gibraltar United, squadra di calcio inglese. Pablo Dana, il proprietario del Gibraltar United, ha dunque dichiarato come dall’anno prossimo, in tutti i contratti dei giocatori, dovranno essere inseriti i pagamenti in criptovalute. La decisione della squadra di calcio, prima nel suo genere nel mondo anglosassone, rispecchia però la situazione normativa in tema di valute digitali del territorio d’oltremare inglese.

A gennaio 2018, Gibilterra ha infatti introdotto diverse agevolazioni per le imprese che vogliono iniziare ad usare la blockchain. Gibilterra sta dunque cercando di portare trasparenza e legittimità nel suo sistema economico, sfruttando le criptovalute. È proprio la trasparenza che ha infatti spinto Gibilterra ha sviluppare maggiormente tutta la parte legata alla blockchain. La catena di blocchi potrebbe infatti riuscire a minimizzare gli scandali di corruzione che più volte hanno colpito il mondo calcistico. La blockchain è vista come la soluzione perché la piattaforma online è aperta e tutti i movimenti sono tracciati in maniera trasparente. Chiunque può dunque sapere: la somma scambiata, il destinatario e il mittente.

Per Dana Gibilterra è il luogo perfetto. “È stato il primo ha regolamentare le società di scommesse 20 anni fa. E adesso sta facendo lo stesso con le criptovalute”.

Ma a interessarsi al mondo delle criptovalute ci sono anche le big del calcio. L’Arsenal, per esempio, a gennaio ha firmato un accordo di sponsorizzazione con la criptovaluta, CashBet. Inoltre, il London football exchanger (Lfe) ha dichiarato di voler sfruttare la tecnologia blockchain per sviluppare maggiormente il legame con i fan e le squadre di calcio. Ha ipotizzato anche la possibilità di introdurre il finanziamento diretto da parte dei tifosi in criptovalute. Idea che si è concretizzata con gli accordi siglati con il Bari (Italia) e l’Alcobendas (Madrid) per introdurre scambi in criptovalute all’interno dei loro club.

Questi accordi prevedono di abbassare i prezzi dei biglietti e delle merci che ruoto attorno al club calcistico. E di dare l’opportunità ai tifosi di comprare azioni della squadra in criptovalute. Le valute digitali hanno però anche affascinato alcuni giocatori di calcio come Lionel Messi, Michael Owen, Roberto Carlos e Luis Figo. Tutti loro hanno infatti sviluppato una partnership con società legate alla blockchain.

Il mondo del calcio si sta dunque sempre più muovendo verso le valute digitali, con le piccole squadre in prima linea. È innegabile che le valute digitali stanno cercando di trovare una collocazione all’interno dell’economia reale. Il pagamento in criptovalute è un passo importante, tanto quanto l’ancorare le valute digitali al dollaro e limitare la loro volatilità. In questi giorni a Londra si sta anche discutendo di cercare di regolamentare il settore delle criptovalute, inserendo delle regole, simili a quelle presenti nel mondo finanziario.

Se dunque da una parte si possono leggere questi cambiamenti come un’evoluzione delle valute digitali, dall’altra parte non si può non notare come più si cerca di incardinare la valuta digitale dentro schemi rigidi e pre-imposti, più si snatura la sua identità.

Giorgia Pacione Di Bello
Giorgia Pacione Di Bello
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:CriptovaluteUKItalia
ALTRI ARTICOLI SU "Criptovalute"
ALTRI ARTICOLI SU "UK"
ALTRI ARTICOLI SU "Italia"