PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

L’industria assicurativa europea continua a crescere

L’industria assicurativa europea continua a crescere

Salva
Salva
Condividi
Giorgia Pacione Di Bello
Giorgia Pacione Di Bello

02 Maggio 2019
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • La crescita positiva ha riguardato i vari rami: vita, malattia, danni, auto, property, Rc e infortuni

  • I paesi che hanno trascinato la crescita nel 2017 sono stati la Francia, la Germania e il Regno Unito. Al quarto posto l’Italia che recupera parte delle performance negative del 2016

Secondo l’ultima indagine condotta da “Insurace Europe”, le imprese assicurative europee stanno continuato a svilupparsi. Il 2017 ha visto una crescita in tutti i comparti pari a circa il 5%

L’industria assicurativa continua a crescere. Nel 2017 le imprese assicurative europee hanno raccolto premi per 1,213 miliardi di euro. Dato in crescita rispetto all’anno precedente quando ci si era fermati a 1,175 miliardi di euro, con tassi di cambio pari al 4,7%. Secondo i dati pubblicati da Insurance Europe, associazione che riunisce tutte le imprese assicuratrici in Europa, la crescita si è distribuita in modo abbastanza omogeneo tra i vari rami: vita (+5%), malattia (+4%), danni (+4,4%), auto (+4,2%), property (+3,6%), Rc (+5,4) e infortuni (+4,2%).

La crescita del comparto assicurativo europeo è stato guidato principalmente dal Regno Unito, dalla Francia e dalla Germania. Questi tre mercati, assieme, rappresentano il 57,2% dei premi totali in Europa. L’Italia rimane stabile al quarto posto a causa del calo nella raccolta premi pari al 2,5%. Dato negativo, ma pure sempre migliore rispetto al 2016 quando si era registrato un -8,7%. Negli altri mercati i trend sono rimasti relativamente stabili rispetto agli anni passati: Olanda (+0,6%), Spagna (-0,4%), Svizzera (-0,9%), Belgio (-0,3%) e Austria (+0,4%).

Rispetto al Pil dei paesi, i premi sottoscritti dalle compagnie assicurative hanno inciso per il 7,53% nel 2017 (+0,14% rispetto al 2016). La densità della raccolta, misurata dall’ammontare pro capite dei premi, è stata nel 2017 pari a 2,030 euro per il totale dei comparti (in aumento del 4,3% rispetto al 2016).

Fuori dall’Europa

Se si sposta lo sguardo fuori dall’Europa l’Asia rimane il motore principale del mercato assicurativo globale, con una crescita del 7% nel 2017 (in leggera frenata rispetto al 2016 quando era pari al 9,6%). Il Nord America continua a crescere in modo costante. Nel 2017 ha registrato un +2,3% e nel 2016 un +2,1%. L’America Latina ha fatto un notevole balzo in avanti, passando dal -3,4% del 2016 ad un +9.9% del 2017.

Giorgia Pacione Di Bello
Giorgia Pacione Di Bello
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:Private InsuranceItalia