PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Open banking: Tink acquisisce Eurobits per €15,5 mln

Open banking: Tink acquisisce Eurobits per €15,5 mln

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

01 Aprile 2020
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Tink acquisisce per €15,5 milioni il provider di servizi di account aggregation Eurobits Technologies

  • L’acquisizione rafforzerà la copertura della connettività bancaria di Tink e la sua posizione sul mercato dell’Europa meridionale.

La piattaforma di open banking Tink continua la propria espansione in Europa con l’acquisizione dell’account aggregation provider Eurobits Technologies

Tink, piattaforma di open banking collegata a oltre 2.500 banche in tutta Europa, continua la propria espansione tramite l’acquisizione, per 15,5 milioni di euro, dell’account aggregation provider Eurobits Technologies. L’acquisizione, mirata a rafforzare la copertura della connettività bancaria di Tink e la sua posizione sul mercato dell’Europa meridionale, porterà la piattaforma di open banking a coprire 17 mercati.

Fondata nel 2012 e con sede a Stoccolma, Tink consente a banche, fintech e startup di sviluppare servizi finanziari basati sui dati. Eurobits, fondata nel 2004 a Madrid, serve alcuni delle più grandi fintech e dei maggiori istituti finanziari in Europa, offrendo connettività alle coordinate bancarie per banche, fintech e fornitori di servizi di pagamento e gestendo oltre 50 milioni di transazioni ogni mese in Europa e in America Latina.

Con l’acquisizione di Eurobits, Tink completa la propria strategia di crescita organica per implementare la piattaforma, aumentare la connettività ed espandere l’offerta di prodotti.

“L’acquisizione di Eurobits, subordinata all’approvazione delle autorità nazionali competenti, è alla base di un investimento da 90 milioni di euro garantito nel Gennaio 2020 e vedrà Tink aumentare la connettività bancaria e delle istituzioni finanziarie in 17 mercati, principalmente in Europa e in America Latina” si legge nel comunicato.

“Siamo incredibilmente colpiti dal team di Eurobits, da ciò che ha costruito e dalla sua presenza capillare nell’Europa meridionale. Questa acquisizione fa parte di un investimento costante sulla nostra piattaforma paneuropea di open banking che, attraverso questa collaborazione, sarà attiva in 17 mercati. Non solo ciò rafforzerà la nostra piattaforma attraverso una maggiore connettività, ma consentirà anche agli attuali clienti di Eurobits di accedere ai nostri servizi di payment initiation e data services. Non vediamo l’ora di iniziare a collaborare con Eurobits per implementare la connettività e la tecnologia di open banking per le banche, le fintech e le startup europee” ha commentato Daniel Kjellén, co-founder e Ceo di Tink.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Imprese e startup Digital transformation