PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Mediobanca, la semestrale è da record

01 Agosto 2018 · Redazione We Wealth

  • Utile netto operativo +15% a 864 milioni di euro

  • Asset in gestione: +2% a 37,7 miliardi di euro

Il riposizionamento del wealth management e il potenziamento del credito al consumo spingono i risultati di Mediobanca

Mediobanca registra grandi risultati a giugno, nonostante le tensioni dei mercati: ricavi, utile operativo e redditività sono trainati dalla potenziata distribuzione e dalla forte spinta commerciale.

I ricavi crescono del 10% e toccano quota 2,4 miliardi (il  massimo livello storico) con margine di interesse e commissioni in crescita del 6 e del 19%. Bene anche il risultato operativo che permette di raggiungere con largo anticipo il target prefissato nel Piano al 2019: cresce infatti del 24% a 1,057 milioni di euro. Così, l’utile netto aumenta del 15% e arriva a 864 milioni. Dalla nuova raccolta, “Net New Money” arrivano 5 miliardi.

Secondo il report diffuso questa mattina dalla banca, le attività sono in crescita e si rafforza ulteriormente la solidità patrimoniale. Gli asset in gestione sono nel quarto trimestre 37,3 miliardi, in crescita del 2% rispetto al terzo. Gli impieghi registrano 41 miliardi, anch’essi in crescita del 2% rispetto allo scorso trimestre. Crescono un po’ meno, dell’1%, i depositi che raccolgono 49 miliardi. A luglio sono state emesse obbligazioni per 715 milioni, a costo inferiore a quelle in scadenza. La solidità patrimoniale si rafforza ulteriormente con il Cet1 che cresce dal 13,3% al 14,2%.

Wealth management, raccolta stabile

La raccolta è stabile a 48,9 miliardi per il rimborso del primo programma T-Ltro, per il quale si parla di 1,5 miliardi. Contribuiscono i maggiori depositi retail e del private banking di CheBanca! che aumentano rispettivamente a 14,2 miliardi dai 13,4 precedenti e da 4,5 a 4,9 miliardi. Le attività finanziarie della clientela nel wealth management sono aumentate da 59,9 a 63,9 miliardi. Mediobanca Private Banking concorre ai risultati della semestrale con 1,3 miliardi, CheBanca! per 2,2 miliardi, Cairn Capital per 1,018 miliardi e Compagnie Monégasque de Banque per 342 milioni.

Cresce il dividendo

Il quarto trimestre vede le remunerazioni agli azionisti in significativo aumento.  Il dividendo distribuito aumenta del 27% e sale a 0,47 euro rispetto ai 0,37 del bilancio 2016-2017.Sal anche il pay-out da 43% a 48%. Mediobanca approva anche il piano di acquisto di azioni proprie per il 3% del capitale.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
VUOI LEGGERE ALTRI ARTICOLI SU: