PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

IW Bank, crescita a tripla cifra nel 1° semestre

IW Bank, crescita a tripla cifra nel 1° semestre

Salva
Salva
Condividi
Francesca Conti
Francesca Conti

05 Agosto 2019
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • Nel primo semestre la raccolta netta dei consulenti finanziari è stata positiva e pari a 374,5 milioni di euro (+117%)

  • Le masse totali ammontano a 12 miliardi, di cui 9,5 miliardi relativi al perimetro dei consulenti finanziari

  • L’utile netto nei primi sei mesi del 2019 è pari a 5,1 milioni. Un valore più che raddoppiato rispetto al primo semestre 2018

Utile in crescita del 153%, raccolta netta dei consulenti finanziari in aumento del 117% e masse totali pari a 12 miliardi. I numeri di IW Bank Private Investments per il I° semestre sono più che positivi

Crescita a tripla cifra per il primo semestre di IWBank Private Investments. La banca del gruppo Ubi Bancaspecializzata negli investimenti di individui e famigli ha chiuso i primi sei mesi dell’anno con un utile netto positivo pari a 5,1 milioni. Si tratta di unaumento del 153% rispetto al dato del primo semestre 2018. Le masse totali, si legge in una nota della società, sono pari a 12 miliardi.

La banca guidata dal direttore generale Dario Di Muro, conferma “il quadro di una società solida, con indici patrimoniali tra i più alti del comparto bancario (Total Capital Ratio 18,48% Cet1 18,48%), e ben posizionata nell’attuale contesto di mercato e regolamentare”. Risutati ottenuti – sottolinea IwBank PI – “grazie al costante incremento della qualità media dei portafogli gestiti dai professionisti abilitati all’offerta fuori sede, alla conferma di un modello di business che fa perno su un’offerta in autentica architettura aperta, tra le più estese del settore di riferimento, e alle consolidate sinergie tra il canale online e la rete dei consulenti finanziari”.

La rete dei consulenti finanziari

La rete dei consulenti finanziari di IWBank Private Investments – come sottolinea la società – prosegue “con decisione” il suo “percorso di crescita qualitativa”. La raccolta netta dei consulenti finanziari, al 30 giugno 2019, si è attestata a quota 374,5 milioni di euro (dati Assoreti), con un significativo incremento, del 117%, rispetto al primo semestre del 2018. La rete è composta (dati al 30 giugno 2019) da 687 consulenti finanziari, con un portafoglio medio di circa 14 milioni di euro (+8% rispetto al secondo semestre 2018).

L’attività di reclutamento nel corso del semestre è inoltre proseguita positivamente concentrandosi su profili di consolidata esperienza e professionalità, portando all’ingresso di 27 nuovi professionisti provenienti da reti e realtà bancarie di primo piano, altamente patrimonializzati e presenti su tutto il territorio nazionale.

Nel primo semestre è continuato il forte impulso alla diffusione della digitalizzazione operativa dei consulenti finanziari, con un incremento costante del numero medio mensile di operazioni digitali (+13% il dato a giugno 2019 rispetto alla media mensile del 2018), con positivo impatto atteso in termini di livello di servizio, capacità competitiva ed efficacia commerciale della rete. Nel contesto dello sviluppo tecnologico si inserisce anche la finalizzazione dell’infrastruttura tecnologica della nuova piattaforma di consulenza evoluta, che sarà a disposizione dei professionisti dal prossimo autunno.

Il trading di IW Bank

Relativamente al comparto trading, IWBank Private Investments si conferma secondo operatore sul mercato retail con una quota di mercato sui controvalori negoziati su Mta conto terzi in crescita nel primo semestre all’11,48% dal 9,86% del giugno 2018 (fonte: Assosim).

Il commento del direttore generale Di Muro

“Il piano di sviluppo della banca, come dimostrano i dati del primo semestre procede a ritmi sostenuti, in linea con quanto delineato agli inizi del 2019”, commenta Dario Di Muro, direttore generale di IWBank Private Investments. “Questa tendenza di crescita – prosegue – si rispecchia, oltre che nel costante inserimento di professionisti altamente patrimonializzati, anche nel consolidamento della divisione wealth management, la nostra unit d’eccellenza formata da professionisti di altissimo profilo che gestiscono abitualmente sia clientela privata che istituzionale con asset di particolare rilievo”.

Secondo il dg, “nel prosieguo dell’anno, sono certo che l’attrattività del nostro modello di business, che si fonda su un’offerta in autentica architettura aperta, sulle sinergie con il canale dell’online banking e sull’appartenenza ad uno dei principali gruppi bancari italiani, ci porterà a raggiungere i nostri obiettivi per il 2019”.

Francesca Conti
Francesca Conti
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:RetiIw BankUbiConsulenti
Se non vuoi mancare aggiornamenti importanti per te, registrati e segui gli argomenti che ti interessano.
ALTRI ARTICOLI SU "Reti"
ALTRI ARTICOLI SU "Iw Bank"
ALTRI ARTICOLI SU "Ubi"