PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

FinecoBank apre a nuove valute internazionali

FinecoBank apre a nuove valute internazionali

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

14 Maggio 2019
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Il servizio Multicurrency comprendeva già la possibilità di operare in euro, dollaro, sterlina e franco svizzero

  • “Vogliamo rispondere a una richiesta in continuo aumento da parte dei clienti, che sempre di più hanno la necessità di operare in diversi Paesi e con diverse divise”, sottolinea Alessandro Capuano, head of Global Brokerage & International Business Development

L’offerta Multicurrency di FinecoBank si amplia e i clienti che hanno attivato il servizio potranno operare in dollaro australiano, peso messicano, rublo russo, rand sudafricano, corona svedese, dollaro canadese, yen e lira turca. Intanto il 13 maggio la consigliera Manuela D’Onofrio si è dimessa dalla carica a seguito dell’uscita della banca dal gruppo Unicredit

FinecoBank apre ancora di più alle valute internazionali. L’offerta Multicurrency della società, infatti, si amplia: oltre all’operatività in euro, dollaro, sterlina e franco svizzero, è disponibile per tutti i clienti Fineco con servizio Multicurrency attivo nel proprio conto, anche la possibilità di operare in dollaro australiano (AUD), peso messicano (MXN), rublo russo (RUB), rand sudafricano (ZAR), corona svedese (SEK), dollaro canadese (CAD), yen (JPY) e lira turca (TRY). Multicurrency, spiega una nota, il servizio gratuito integrato nel conto Fineco che permette di diversificare liquidità e investimenti e di operare direttamente nelle principali valute mondiali, senza commissioni di cambio, solo spread e direttamente nella valuta di riferimento.

Con il servizio Multicurrecy, sottolinea FinecoBank, è possibile ricevere e reinvestire dividendi in valuta, ricevere o disporre bonifici, fare trading sui principali mercati mondiali ed effettuare cambi valuta in tempo reale. “Vogliamo rispondere a una richiesta in continuo aumento da parte dei clienti, che sempre di più hanno la necessità di operare in diversi Paesi e con diverse divise”, spiega Alessandro Capuano, head of Global Brokerage & International Business Development. “Anche in un’ottica di diversificazione degli asset, riscontriamo una tendenza dei risparmiatori a scegliere di detenere la liquidità in diverse valute. Per questi motivi continueremo a puntare sulla nostra offerta Multicurrency”, conclude Capuano.

Intanto il 13 maggio la consigliera di Fineco Manuela D’Onofrio, “amministratore non esecutivo della società, si è dimessa dalla carica con efficacia dal 10 maggio u.s., a seguito dell’uscita della banca dal gruppo Unicredit”. Il presidente del consiglio di amministrazione “esprime, anche a nome dell’amministratore delegato e direttore generale, dei colleghi amministratori e dei sindaci, un vivo ringraziamento al consigliere sig.ra D’Onofrio per il contributo apportato alla banca”, si legge ancora in una nota che riporta la decisione di D’Onofrio.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:RetiFinecoBankValute
ALTRI ARTICOLI SU "Reti"
ALTRI ARTICOLI SU "FinecoBank"
ALTRI ARTICOLI SU "Valute"