PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Asset sempre più liquidi per gli over 70

Asset sempre più liquidi per gli over 70

Salva
Salva
Condividi
Giorgia Pacione Di Bello
Giorgia Pacione Di Bello

27 Settembre 2019
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Dal 2017 al 2018 la percentuale di liquidità è salita (anche se di poco) in tutti i portafogli degli Uhnwi

  • L’immobiliare e il lusso restano segmenti poco considerati e su cui si investe ancora poco

Gli Uhnwi sono la fetta che detiene in portafoglio più asset liquidi rispetto agli under 50 o ai 65enni

La percentuale di liquidità nel portafoglio aumenta con l’età. Gli over 70 Ultra high net worth individuals detengono il 38% di liquidità, gli under 50 il 36% mentre chi ha tra i 50-70 il 35%. Secondo il settimo rapporto di Wealth-X, sugli individui ad alto reddito nel mondo, il trend di investimento si è spostato dal 2017 al 2018 sempre più verso gli asset liquidi. In seconda posizione, per tutte le fasce di età, ci sono gli asset nelle private company e al terzo quelli indirizzati verso le società private. L’immobiliare e il lusso sono il fanalino di coda nel portafoglio degli Uhnwi (tra il 9 e il 5%)

Ricchezza: ereditata o fatta da se?

Secondo il report la maggior parte degli Uhnwi si sono costruiti la propria ricchezza. E la costante si ripete fra le generazioni. Il 64% degli under 50 è fautore della propria ricchezza, così come il 72% dei 65enni e il 69% degli over 70.

La percentuale di chi ha ereditato la proprio fortuna è più alta tra i “giovani” rispetto che agli over. Il 12% degli under 50 è un Uhwi perché ha ereditato il proprio patrimonio, contro il 7,5% dei 65enni e il 9% degli over 70. Leggermente superiore è percentuale di chi ha ottenuto la propria ricchezza, sia grazie ad un’eredità e a se stesso. In questo caso le percentuali sono simili e si aggirano tra il 22 e il 24%. Infine se si vogliono osservare gli Uhnwi a livello di genere, la percentuale di donne risulta essere ancora bassa. Troviamo infatti tra gli under 50 Uhnwi l’82% di maschi e il 18,8% di donne. Tra i 65enni la percentuale di uomini sale all’86,5% e le donne al 13% e infine gli Over 70 sono rappresentanti l’85,9% da uomini e il 14% da donne.

 

Giorgia Pacione Di Bello
Giorgia Pacione Di Bello
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Private Banking Europa