PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Carige, Maurizio Zancanaro a capo del wealth management

Carige, Maurizio Zancanaro a capo del wealth management

Salva
Salva
Condividi
Francesca Conti
Francesca Conti

06 Novembre 2018
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • Il manager sarà anche ceo di Banca Cesare Ponti

  • Zancanaro ha ricoperto ruoli rilevanti in Deustche Bank ed è stato presidente dell’Aipb

  • Anche Patrizia Giuliani entra in Carige, come responsabile delle risorse umane

Il manager è da oggi il nuovo responsabile del wealth management dell’istituto ligure oltre che amministratore delegato di Banca Cesare Ponti. Per circa 20 anni è stato alla guida di Banca Aletti

Cambio ai vertici del wealth management di Carige. Maurizio Zancanaro è stato nominato Responsabile Wealth Management del gruppo e amministratore delegato di Banca Cesare Ponti. Il nuovo manager, spiega una nota, entra nel gruppo a partire da oggi. Il management dell’istituto ligure si rafforza inoltre con l’ingresso di Patrizia Giuliani che, a partire dal prossimo 26 novembre, avrà la responsabilità delle risorse umane. Il gruppo si avvale oggi di oltre quattromila risorse articolate tra le tre realtà di business.

Zancanaro approda in Carige dopo essere stato alla guida, sin dalla sua fondazione e per circa 20 anni, prima come direttore generale e poi come amministratore delegato di Banca Aletti, portandola a essere una realtà tra le più importanti in Italia nel settore del Wealth Management. Zancanaro ha dato vita, inoltre, come presidente, alle attività di Aletti Fiduciaria/Trust e Aletti Suisse. Precedentemente, il manager ha ricoperto importanti incarichi in Deutsche Bank, sia nel Corporate che nel Private Banking, e ha iniziato la sua carriera nel Credito Italiano. Zancanaro ha ricoperto, inoltre, il ruolo di presidente dell’Aipb (Associazione Italiana Private Banking).

“Sono molto felice di entrare a far parte del gruppo Carige – afferma Zancanaro – perché credo nell’altissimo livello manageriale dei nuovi vertici e nella possibilità di potenziare il wealth management, sia con la boutique Cesare Ponti, sia sfruttando le sinergie con il corporate banking. Credo, inoltre, che il gruppo potrà essere il partner ideale per i clienti e i banker che ritengono prioritari la qualità e la flessibilità del livello di servizio”.

Patrizia Giuliani, invece, approda in Carige dopo aver ricoperto, da ultimo, il ruolo di responsabile della direzione risorse umane Italia per circa undici anni in Ubs, dove ha supportato lo sviluppo e la crescita delle tre divisioni della banca in Italia. Precedentemente ha avuto la responsabilità della direzione risorse umane in Italia di Calyon (gruppo Credit Agricole), Lucent Technologies Italia e Ingram Micro Italia. La manager unisce quindi, la conoscenza del mondo della tecnologia e delle telecomunicazioni a quello dei servizi finanziari, e durante le sue esperienze professionali ha gestito anche iniziative di cambiamento culturale e organizzativo.

“Sono molto orgogliosa di entrare a far parte del gruppo Carige – ha affermato Giuliani – e sono pronta e motivata per dare nuova linfa al rapporto di totale collaborazione tra tutte le risorse al fine di valorizzare al meglio le elevate professionalità presenti, elemento chiave nel piano di rilancio dell’Istituto”.

Fabio Innocenzi, amministratore delegato di Carige ha dichiarato: “L’arrivo di Zancanaro e Giuliani, figure con un track record di assoluto prim’ordine, testimonia l’elevata attrattività che il gruppo Carige ha sul mercato e l’obiettivo di tornare a crescere. Le due nomine, inoltre, vogliono sottolineare la centralità della gestione del risparmio e delle risorse umane nella futura evoluzione del gruppo”.

Francesca Conti
Francesca Conti
Condividi l'articolo