PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Abi, i clienti chiedono sempre più alle banche

Abi, i clienti chiedono sempre più alle banche

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

01 Luglio 2019
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • I giovani chiedono aiuto nella realizzazione dei propri progetti importanti e nel riuscire a dar vita ad un piano di risparmio credibile

  • La generazione X chiede invece alla banca aiuto a risparmiare, ascolto e capacità di risolvere i problemi di natura finanziaria

Secondo l’ultima ricerca pubblicata dall’Associazione bancaria italiana (Abi) i clienti bancari stanno diventano sempre più evoluti, in merito ai servizi che pretendono

Valorizzazione del proprio risparmio e supporto nella realizzazione di nuovi progetti. Questo chiedono i clienti alla propria banca. Secondo l’indagine sulle principali leve di coinvolgimento con le banche realizzata dall’Osservatorio Associazione bancaria italiana (Abi) Banche-Clienti in collaborazione con Ipsos, i clienti si stanno evolvendo sempre di più rispetto al passato. Stanno dunque iniziando ad usare sempre più abitualmente Internet per le operazioni bancarie e anche l’ Internet Banking sta iniziando a prendere mano.  La ricerca suddivide inoltre gli intervistati in tre fasce: “giovani”, “generazione X” (dai 35 ai 55 anni) e “investitori”. Mettendo a confronto desideri e obiettivi dei clienti il 58% dei clienti evoluti è “investitore”.

Coinvolgere i diversi clienti

Fonte: Osservatorio Abi Banche-Clienti in collaborazione con Ipsos.
Indagine Cawi su un campione di bancarizzati evoluti 18-74 anni. Dati a dicembre 2018

 

Inoltre, ogni segmento di clientela esprime bisogni e richiede modalità diversi e personalizzati per i propri bisogni. La clientela infatti, nel contatto con la banca, ricerca, da un lato, soluzioni omnicanale quindi accessibili da più canali, ed efficienza, velocità, semplicità e autonomia nell’operatività ordinaria, dall’altro servizi in grado di coinvolgere e di generare un confronto a supporto dei propri processi decisionali.

I più giovani

Secondo l’indagine, la clientela “evoluta” che appartiene al segmento “giovane” punta soprattutto alla possibilità di crescere e di realizzare i propri progetti, di essere coinvolto in programmi di fedeltà, e di ricevere supporto per risparmiare.

La generazione X

Dalla fascia di clientela “evoluta” tra i 35 e i 55 anni (cosiddetta “Generazione X”) emerge soprattutto il bisogno di avere un supporto tecnico per riuscire a risparmiare, di interazioni che si basino sulle capacità di ascolto, consiglio e comprensione delle proprie esigenze, e di essere facilitati nell’utilizzo della banca e dei nuovi canali.

Gli investitori

Gli investitori con modalità operative “evolute” ricercano un confronto personale e servizi bancari sempre più articolati. Le loro leve di coinvolgimento sono tutte orientate a ricevere un’attenzione dedicata alle proprie esigenze e ad avere supporto per risparmiare.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Aziende e Protagonisti ABI Italia
ALTRI ARTICOLI SU "Aziende e Protagonisti"
ALTRI ARTICOLI SU "ABI"
ALTRI ARTICOLI SU "Italia"