PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Moneyfarm è operativa in Germania

13 Giugno 2019 · Francesca Conti · 2 min

  • In Germania Moneyfarm si avvale anche dell’expertise di Allianz Global Investors

  • Moneyfarm propone in Germania un modello di servizio ibrido che garantisce a ogni investitore la possibilità di essere supportato da un consulente dedicato

  • In seguito all’accordo del 2018 il robo-advisor Vaamo ha portato in dote a Moneyfarm anche importanti accordi commerciali, come quello con la banca 1822direkt

  • Secondo una ricerca di Deutsche Bank nel 2018, il segmento robo-advisory in Germania valeva 3,8 miliardi di euro di AuM

Il gestore del risparmio 100% online Moneyfarm sbarca ufficialmente in Germania. Il mercato tedesco diventa operativo dopo l’acquisizione di Vaamo del 2018

Moneyfarm sbarca ufficialmente in Germania. Per il gestore del risparmio 100% online è infatti operativo il mercato tedesco, il terzo dopo l’Italia (2011) e il Regno Unito (2015). L’ingresso di Moneyfarm nel Paese risale a novembre 2018, quando la società ha acquisito il robo-advisor Vaamo. Il gestore patrimoniale digitale ha esordito in questo paese nel 2014 e ha portato in dote a Moneyfarm, oltre a una consolidata base clienti, anche importanti accordi commerciali, tuttora in essere, come quello con la banca 1822direkt, sussidiaria online di una delle principali banche di investimento tedesche.

Il mercato tedesco

In Germania Moneyfarm predispone un’offerta basata sul vantaggio che le tecnologie proprietarie le assicurano nei confronti degli operatori tradizionali, avvalendosi anche dell’expertise di Allianz Global Investors (parte del gruppo Allianz) per sviluppare insieme sinergie di prodotto secondo modelli inediti nell’industria del risparmio gestito. In particolare, l’esperienza di Allianz Global Investors nella selezione dei fondi e nel risk management, completata dall’efficienza tecnologica di Moneyfarm e dalla minimizzazione dei costi per l’investitore che ne guida da sempre l’approccio alla consulenza, saranno componenti strategiche nello sviluppo di una gestione all’avanguardia in fondi passivi e attivi.

Come in Italia e nel Regno Unito, Moneyfarm propone in Germania un modello di servizio ibrido che garantisce a ogni investitore la possibilità di essere supportato da un consulente dedicato, servizio non previsto ancora da nessun altro gestore del risparmio online nel mercato tedesco. I tedeschi sono tra i maggiori risparmiatori al mondo, con il 9% del reddito accantonato ogni anno (contro il 2,4% degli italiani) e un risparmio lordo sul Pil del 28% (contro il 20% degli italiani).

Secondo una ricerca di Deutsche Bank nel 2018, il segmento robo-advisory in Germania valeva 3,8 miliardi di euro di AuM (erano 300 milioni nel 2016). Si tratta del 27% dell’intero mercato del segmento in Europa. Da qui al 2022 in Germania è prevista una crescita annuale pari al 57% per i consulenti digitali (per toccare i 24 miliardi di euro di AuM). A livello globale, nel 2018 il mercato principale rimane quello Usa con 283 miliardi di dollari di asset investiti ‘digitalmente’.

I commenti

“Puntiamo a raddoppiare ancora le masse nel corso del 2020”, commenta Giovanni Daprà, ceo e co-fondatore di Moneyfarm. “Lo faremo – aggiunge – continuando a investire per incrementare l’offerta di prodotto, mantenere il vantaggio tecnologico rispetto ai concorrenti migliorando ancora la user experience ed esplorando la possibilità di nuove partnership strategiche nel segmento B2B2C per diversificare il nostro canale distributivo”.

“Il nostro obiettivo è diventare un leader europeo nella gestione del risparmio – continua Daprà – e l’avvio del mercato tedesco rappresenta un importante passaggio. Crediamo che Moneyfarm sia la miglior soluzione per la gestione del risparmio per un’ampia fetta di investitori, con capitali da 5.000 a 1.000.000 euro. Testare la nostra tecnologia e il nostro modello in un mercato competitivo e maturo sarà un ulteriore stimolo per continuare investire nella nostra visione in modo sempre più compiuto ed efficace. Sono sicuro che tutti coloro che già investono con Moneyfarm, anche in altri mercati, godranno dei benefici di questo ulteriore sviluppo”.

“Il mercato tedesco ha dimostrato di essere uno dei più recettivi all’innovazione nella gestione del risparmio (con oltre venti operatori). Siamo orgogliosi di poter continuare a offrire la nostra soluzione in Europa, portando anche in Germania la nostra tecnologia e la nostra filosofia di gestione basata su trasparenza ed efficienza”, dichiara Paolo Galvani, presidente e co-fondatore di Moneyfarm.

“La distribuzione online e l’automazione del servizio ci permettono di offrire su ampia scala una gestione di grande qualità e personalizzazione a costi molto ridotti rispetto al mercato: i risparmiatori apprezzano i risultati concreti che questa filosofia porta nella loro gestione e ci premiano con tassi di abbandono inferiori all’1%. Siamo tra le poche società del panorama digitale e finanziario europeo a perseguire la via dell’espansione continentale e questo ci riempie di orgoglio”, conclude Galvani.

Francesca Conti
Francesca Conti
VUOI LEGGERE ALTRI ARTICOLI SU: