PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Investire in microcredito: ora si può anche in Italia

Investire in microcredito: ora si può anche in Italia

Salva
Salva
Condividi
Stefania Pescarmona
Stefania Pescarmona

17 Maggio 2018
Salva
  • L’asset class dei micro prestiti offre decorrelazone e diversificazione, rendimenti attraenti e si combina anche con effetti positivi dal punto di vista socio-economico

  • Mikro Fund e Alternative Fund offrono agli investitori professionali e istituzionali l’opportunità di prendere esposizione sulle economie a maggior crescita del pianeta investendo in prestiti emessi a Pmi di mercati emergenti selezionati

  • Non si acquistano quote di fondi ma si sottoscrivono delle obbligazioni euro medium term note (Emtn) emesse dai due fondi Mikro Fund e Alternative Fund

  • I bond offrono una cedola fissa del 7% (in valuta forte), hanno una duration breve (24 o 36 mesi), una totale copertura dal rischio valuta e un tasso di default dei prestiti sottostanti storicamente inferiore all’1%

Mikro Kapital porta in Italia l’investimento in microcredito, una nuova asset class per la diversificazione della componente alternativa del portafoglio, che si rivolge a istituzionali e family office

Il microcredito: questa la nuova asset class alternativa per investitori istituzionali e family office. A introdurla in Italia è Mikro Kapital, boutique indipendente di asset management specializzata nell’impact investing e nel microcredito, fondata 10 anni fa da Vincenzo Trani e da Giorgio Parola, che oggi, 17 maggio 2018, ha presentato una nuova asset class per la diversificazione della componente alternativa del portafoglio, tramite l’investimento nei suoi due fondi di diritto lussemburghese Mikro Fund e Alternative Fund.

Entrambi i fondi offrono agli investitori professionali e istituzionali l’opportunità di prendere esposizione sulle economie a maggior crescita del pianeta investendo in prestiti emessi a Pmi di mercati emergenti selezionati, un segmento poco esposto alla volatilità dei mercati globali e che presenta un buon profilo di decorrelazione.

“È il momento ideale per rafforzare ulteriormente il nostro impegno a offrire agli investitori professionali e istituzionali italiani l’accesso a un’asset class, quella dei micro prestiti, che non solo offre decorrelazone e diversificazione, con rendimenti attraenti, ma che si combina anche con effetti positivi dal punto di vista socio-economico”, ha dichiarato oggi Trani, aggiungendo che, globalmente, Mikro Kapital ha raccolto oltre 430 milioni di euro, tra capitale proprio e soldi di istituzionali, e ha finanziato più di 49.500 imprese in tutto in mondo.

L’Italia è una novità. Nel nostro Paese, infatti, oltre alla presenza tramite la società lussemburghese Mikro Kapital Sarl (specializzata nell’asset management), il gruppo è attivo anche attraverso Mikro Kapital spa, società che ha ricevuto a febbraio 2018 la licenza a operare in Italia in questo settore. Mikro Kapital spa è, infatti, una tra le prime 10 società di microcredito riconosciute da Banca d’Italia e autorizzata nell’ambito dell’art.111 del Testo Unico Bancario, che svolge attività di microcredito all’impresa, microcredito sociale e microcredito per formazione, forte di importanti partnership, tra cui con l’Ente Nazionale per il Microcredito e Cassa Depositi e Prestiti.

“In Italia, da quando abbiamo ottenuto la licenza a febbraio, sono stati investiti 1,5 milioni di euro, ma il nostro obiettivo è di arrivare a 10 milioni entro giugno 2019”, ha aggiunto Trani, che ricorda che si sta parlando di investimento nell’economia reale, nel credito del piccolo imprenditore che produce o commercializza beni di prima necessità, con un investimento medio che si aggira sui 25 mila euro.

Ma di che tipo di investimento si tratta? In questo caso gli investitori professionali e istituzionali non acquistano quote di fondi ma sottoscrivono delle obbligazioni euro medium term note (Emtn) emesse dai due fondi Mikro Fund e Alternative Fund. Si tratta di bond che offrono una cedola fissa del 7% (in valuta forte) e questo perché il credito sottostante ha un tasso di interesse più elevato, che dipende da paese a paese e che in Italia si aggira sul 12%. Inoltre, questi bond hanno una duration breve (24 o 36 mesi), una totale copertura dal rischio valuta (sono offerti in euro, dollari, franchi svizzeri e sterline) e un tasso di default dei prestiti sottostanti storicamente inferiore all’1%, grazie alla qualità della selezione delle Pmi cui Mikro Kapital eroga credito.

Stefania Pescarmona
Stefania Pescarmona
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Asset Managers PMI Mikro Kapital Italia
Se non vuoi mancare aggiornamenti importanti per te, registrati e segui gli argomenti che ti interessano.