Tether, cosa c’entra la più famosa e controversa delle stablecoin con bitcoin?

5 MIN

Nel patteggiamento con il NYGA si attesta che non sempre c’erano riserve in dollari a copertura dei 60 miliardi di dollari di tether. E riprende forma l’ipotesi che i creatori della stablecoin – “ottimo strumento di arbitraggio e tecnologia versatile”, secondo Ferdinando Ametrano, docente all’Università Milano-Bicocca e amministratore delegato di CheckSig – possano aver usato e manipolato le variazioni di prezzo della regina delle cripto per coprire i propri ammanchi. L’ipotesi in uno studio dell’Università del Texas

Fai rendere di più la tua liquidità e il tuo patrimonio. Un’opportunità unica e utile ti aspetta gratuitamente.

Compila il form ed entra in contatto gratuitamente e senza impegno con l’advisor giusto per te grazie a YourAdvisor.

Articoli correlati