EVENTO « III° PRIVATE MARKET SUMMIT » Idee per capitali pazienti in un mondo che cambia EVENTO IN DIRETTA REGISTRATI

La borsetta firmata su cui investire | WeWealth

La borsetta firmata su cui investire

Alice Trioschi
Alice Trioschi
3.5.2023
Tempo di lettura: 3'
Il 26 aprile scorso, si è chiusa l’asta di Christie’s Handbags online: The Paris Edit, realizzando un totale di 3.5. milioni di euro. Tra i 300 lotti offerti, si trovavano borse di Hermès, Chanel, Luis Vuitton, Fendi e Dior in edizione limitata

Il 26 aprile scorso si è chiusa l’asta Handbags online: The Paris Edit, organizzata dal dipartimento Sacs & Accessoires di Christie’s Paris per offrire al pubblico borse e accessori delle grandi case di moda. Tra i 300 pezzi proposti – di cui 67 provenienti da un importante collezione privata - si trovavano borse di Hermès, Chanel, Luis Vuitton, Fendi e Dior in edizione limitata. L’asta ha realizzato buoni risultati con un totale di più di 3.5 milioni di euro (su 293 lotti venduti), confermando l'interesse dei giovani collezionisti per questo tipo di beni. Infatti, tra i più di mille partecipanti, il 55% erano nuovi compratori e il 45% appartenevano alla categoria dei millennial.


Il top lot dell'asta è stato il numero 99, una Birkin Himalaya 30 (2019) di Hermès in pelle di coccodrillo bianco Niloticus, impreziosita con oro bianco 18 carati e 245 diamanti (in particolare sul lucchetto di chiusura). Ispirata alla catena montuosa dell'Himalaya, questo tipo di Birkin è stata prodotta a partire dalla fine degli anni 2000 in edizione limitata, diventando da subito uno dei pezzi più ricercati della maison. Stimata tra i 200.000 e i 300.000 Euro, la borsa è stata aggiudicata per 277.200 Euro. Similmente, durante l'asta sono state vendute anche due Kelly Himalaya 28 e 25 (2022) - senza aggiunta di oro e diamanti - rispettivamente per 163.800 e 151.200 Euro. Un'altra borsa iconica venduta come secondo top lot è stata la Birkin Faubourg 20 (2022) in pelle di alligatore nero. La borsa è stata disegnata nel 2019 sulla base della facciata del negozio 24 Faubourg Saint-Honoré di Parigi (con le vetrine in pelle arancione), sede storica della casa di moda. Stimata tra i 120.000 e i 180.000 Euro, la Birkin è stata venduta per 214.200 Euro. Altri pezzi che hanno realizzato buoni risultati sono due borse immaginate da Jean Paul Gaultier nel periodo in cui era direttore artistico della maison. La Birkin So Black 35 del 2011 (presentata nel 2010 come parte della collezione So Black), realizzata in alligatore opaco e rivestita in PVD (Physical Vapor Deposition), è stata venduta per 69.300 Euro a fronte di una stima d'asta compresa tra i 40.000 e i 60.000 Euro. La Kelly Shearling 35 (2005) realizzata in pelle rovesciata è stata aggiudicata per 50.400 Euro, superando la stima d'asta compresa tra i 26.000 e i 30.000 Euro.




Oltre alle innumerevoli borse Hermès, sono stati aggiudicati con un buon risultato i servizi di piatti in porcellana della casa di moda, come quello da 130 pezzi con la fantasia Cheval D'Orient, venduto per 20.160 Euro a fronte di una stima d'asta tra i 10.000 e i 12.000 Euro. Il pezzo di Luis Vuitton venduto al prezzo più elevato è invece la valigia in pelle color arcobaleno disegnata da Virgil Abloh e prodotta nel 2022. Stimata tra gli 8.000 e i 10.000 Euro, è stata aggiudicata per 13.860. Infine, le borse di Chanel sono state vendute a prezzi inferiori, con il top lot rappresentato dalla classica Jumbo Double Flap in pelle beige, comprata per 7.560 Euro a fronte di una stima compresa tra i 3.000 e i 4.000 Euro.



LE OPPORTUNITÀ PER TE. Lo sai che una borsa di lusso può essere acquistata come investimento? Quali sono i modelli e i marchi da privilegiare? Gli esperti selezionati da We Wealth possono aiutarti a trovare le risposte che cerchi. RICHIEDI LA TUA CONSULENZA GRATUITA

Opinione personale dell’autore
Il presente articolo costituisce e riflette un’opinione e una valutazione personale esclusiva del suo Autore; esso non sostituisce e non si può ritenere equiparabile in alcun modo a una consulenza professionale sul tema oggetto dell'articolo.
WeWealth esercita sugli articoli presenti sul Sito un controllo esclusivamente formale; pertanto, WeWealth non garantisce in alcun modo la loro veridicità e/o accuratezza, e non potrà in alcun modo essere ritenuta responsabile delle opinioni e/o dei contenuti espressi negli articoli dagli Autori e/o delle conseguenze che potrebbero derivare dall’osservare le indicazioni ivi rappresentate.
Esperta d'arte e del suo mercato, Alice ha lavorato nell'ufficio stampa di Christie's a Londra, occupandosi della relazioni interne ed esterne con i giornalisti. Dopo aver collaborato con Camera Arbitrale per la risoluzione di conflitti d'arte e beni culturali, oggi lavora per Fondazione Human Technopole occupandosi degli aspetti legali riguardanti il mondo della ricerca scientifica.

Cosa vorresti fare?