Obbligazionario: è arrivato il tempo del riscatto? Ecco perché ora è il momento giusto

We Wealth
Valeria Panigada
30.6.2022
Tempo di lettura: 3'
In un contesto di volatilità e paura di recessione, puntare sul mondo obbligazionario potrebbe essere la risposta. Capital Group ci spiega il perché

Dopo la notte arriva sempre una nuova alba. Così l’obbligazionario tornerà a produrre reddito. Significative perdite a breve termine, infatti, potrebbero gettare le basi per un reddito più elevato. Ne sono convinti in Capital Group, guardando ai prossimi mesi. 

Secondo la casa di investimento americana, la continua pressione di vendita al ribasso ha riportato la valutazione di gran parte dei titoli obbligazionari a livelli normali. “Quindi – affermano - potrebbe essere proprio il momento giusto per approfittarsi di un interessante punto di ingresso e utilizzare le obbligazioni per ammortizzare la volatilità dei titoli azionari”. 


Prospettive per l’obbligazionario 

I rendimenti delle obbligazioni, che aumentano al calare dei prezzi, stanno notevolmente crescendo nei vari settori del reddito fisso, proprio in concomitanza con il tentativo delle banche centrali di ridimensionare l’inflazione, osservano da Capital Group. 

Negli Stati Uniti la Federal Reserve ha avviato a marzo la stretta monetaria, con un per contrastare l’aumento dell’inflazione arrivata all’8,6% a maggio. E nell'Eurozona ci si prepara a un primo rialzo del costo del denaro da parte della Bce a luglio, per la prima volta da oltre dieci anni

Di fronte a questo scenario, Capital Group si aspetta, dunque, che presto gli investitori potranno monetizzare sull’aumento dei tassi. Sebbene il mercato non sia mai senza rischi, sembra che gli investitori obbligazionari abbiano scontato l’aumento dei tassi. “Nel tempo, l’aumento dei rendimenti incrementa il reddito dalle obbligazioni. – sottolinea Flavio Carpenzano, Investment Director di Capital Group - E la storia ci induce a pensare, proprio considerando i rendimenti odierni, che i total return dei prossimi anni non potranno che aumentare”. 


Universo obbligazionario, quali opportunità 

Secondo l’esperto di Capital Group, dunque, questo potrebbe essere il momento giusto per gli investitori di beneficiare del possesso delle obbligazioni nelle varie classi di reddito fisso, compreso l’high yield, ovvero i bond ad alto rendimento. “Storicamente – spiega Carpenzano - la performance media annua del mercato high yield USA è compresa tra il 6 e l’8%. Siamo di nuovo a un livello di rendimenti iniziali in cui è possibile raggiungere questa performance, in un orizzonte di investimento pluriennale. E sarebbe la prima volta dopo molto tempo. Ma la strada sarà probabilmente molto accidentata”. 

Un’altra opportunità nell’universo del reddito fisso potrebbe trovarsi anche nel debito dei mercati emergenti, un segmento del mercato obbligazionario che è sempre stato particolarmente volatile. “Diversi paesi – ricorda Carpenzano - hanno alzato i tassi prima della Fed e sono ora in una situazione finanziaria positiva. Date le sfumature dell’investimento nei mercati emergenti, un approccio attivo può aiutare a indirizzare gli investitori verso idee di investimento migliori”. 

In conclusione, bisogna sempre ricordarsi che anche nei momenti negativi, si può sempre trovare uno spazio per la crescita. E “Se da un lato i risultati del passato non sono una garanzia dell’andamento futuro - come spiega Ritchie Tuazon, gestore di portafoglio di Capital Group - dall'altro lato una prospettiva a lungo termine può aiutare gli investitori a riconoscere che storicamente livelli di rendimento come quelli attuali hanno generato performance interessanti e accresciuto il reddito".

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti