Quando un’azienda è davvero sostenibile: una guida pratica

3 MIN

La transizione verso una economia a zero emissioni è sempre più veloce, e per gli investitori selezionare le imprese che si stanno muovendo in questa direzione non è facile: i metodi tradizionali offrono spesso informazioni incomplete. In soccorso arriva Lazard Asset Management con un nuovo framework sostenibile, vediamo come funziona

“L’era del riscaldamento globale è finita. Ora e l’era dell’ebollizione globale”, questo è l’avvertimento lanciato dal segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, lo scorso luglio. Insomma, il mondo si trova ad affrontare quotidianamente gli effetti del cambiamento climatico e se tornare indietro ormai è impossibile, evitare che la situazione peggiori ulteriormente sarà molto costoso, un costo che è cresciuto ulteriormente dopo lo scoppio della guerra in Ucraina: secondo la Commissione per la transizione energetica europea, saranno necessari almeno 3,6 mila miliardi di dollari all’anno fino al 2050.

LE OPPORTUNITÀ PER TE.
Vuoi sapere da dove iniziare per investire nelle aziende più sostenibili?
Quali sono le strategie più redditizie quando si parla di investimenti sul grande tema della transizione energetica?
Gli advisor selezionati da We Wealth possono aiutarti a trovare le risposte che cerchi.
TROVA IL TUO ADVISOR

Transizione energetica: come scegliere dove investire?

Quella che gli investitori si trovano davanti è una vera e proprio rivoluzione sostenibile, che porterà con sé una trasformazione simile alla rivoluzione industriale, ma molto più rapida. In una simile situazione, è normale trovarsi in acque mai solcate prima, quindi selezionare le opportunità veramente interessanti è molto complicato. A rendere il tutto ancora più sfidante, i principali valutatori Esg (environment, social e governance) non utilizzano un metodo comune, sfruttando fonti di dati molto diverse tra loro e focalizzandosi unicamente sulla presenza o meno di documenti politici. Ma in uno scenario simile, dove i confini di cosa sia o meno sostenibile sono molto sfuocati, come può un investitore cogliere le opportunità, rimanendo prudente e evitando gli eccessi?

Gli esperti di Lazard Asset Management hanno sviluppato un prodotto che ha esattamente questo scopo: il modello E/S/G +P, ovvero che analizza contemporaneamente il capitale naturale (E), il capitale umano (S), la governance (G) e l’impatto dei beni e dei servizi dell’azienda sulla società e sul pianeta (P). Ma non si tratta solo di una ricerca tramite database, bensì di una missione molto attiva, ad esempio per valutare i livelli di ambizione e credibilità dell’azienda, viene analizzato anche il linguaggio che l’azienda usa, così come l’allineamento tra promesse e azioni.

L’analisi dei testi rappresenta, ad esempio, una fonte potente, in quanto è possibile attuare questo tipo di ricerca su migliaia di imprese e in più lingue, e di qualità. La valutazione va ben oltre il conteggio delle parole o un’analisi sul sentiment comunemente utilizzata, bensì si concentra anche sul contesto di ciò che le aziende dicono. In questo modo, spiega George Ssali, Portfolio Manager/Analyst del team Lazard Equity Advantage, “possiamo valutare se un’azienda è intenzionata a innovare per cogliere l’attimo o se è preoccupata dai rischi che accompagnano la transizione”. In una analisi comparata tra Occidental Petroleum e APA Corporation, ad esempio, la differenza tra i loro discorsi è subito chiara: mentre la prima utilizza molto spesso termini legati al mondo sostenibile, risulta invece che la discussione della seconda sia limitata agli obblighi normativi e ai costi associati, senza riferimenti a progetti futuri sulla gestione del carbonio.

Fai rendere di più la tua liquidità e il tuo patrimonio. Un’opportunità unica e utile ti aspetta gratuitamente.

Compila il form ed entra in contatto gratuitamente e senza impegno con l’advisor giusto per te grazie a YourAdvisor.

Articoli correlati