PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Ania: le polizze vita continuano a crescere

Ania: le polizze vita continuano a crescere

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

30 Marzo 2020
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Nel mese di febbraio la nuova produzione di polizze vita individuali raccolta in Italia è stata pari a 8,4 miliardi, dato in aumento del 7,5%

  • Gli sportelli bancari e postali hanno registrato una raccolta di nuovi premi in lieve calo rispetto al mese precedente ma in aumento del 3,2% rispetto a febbraio 2019

L’Ania ha pubblicato il resoconto mensile sull’andamento delle polizze vita a febbraio 2020, quando l’epidemia non aveva raggiunto l’apice. Allora il trend segnava un dato in positivo e in continua crescita

Le polizze vita continuano non battono in ritirata. Nel mese di febbraio, secondo l’Ania, la nuova produzione di polizze vita individuali raccolta in Italia dalle imprese italiane e dalle rappresentanze di imprese extra Unione europea, comprensiva dei premi unici aggiuntivi, è stata pari a 8,4 miliardi, dato in aumento del 7,5%, per il quinto mese consecutivo, rispetto allo stesso mese del 2019. Nei primi due mesi dell’anno i nuovi premi vita emessi hanno raggiunto i 16,5 miliardi, il 15,3% in più rispetto al 2019. Il 61% delle imprese, che rappresentano il 61% del mercato in termini di premi, ha registrato da inizio anno una raccolta superiore a quella dell’analogo periodo del 2019. E il 48% delle imprese (per una quota premi pari al 43%) ha ottenuto un risultato migliore rispetto alla variazione media registrata da tutte le imprese italiane ed extra Ue (+15,3%).

Considerando anche i nuovi premi vita del campione delle imprese Ue, pari a circa 1,1 miliardi, importo in significativa crescita rispetto al corrispondente mese del 2019, i nuovi affari vita complessivi a febbraio sono stati di 9,5 miliardi (+12,4% rispetto allo stesso mese del 2019) mentre nei primi due mesi dell’anno hanno raggiunto 18,4 miliardi, in aumento del 18,9% rispetto al corrispettivo periodo dell’anno precedente. Per quanto riguarda gli sportelli bancari e postali, questi hanno raccolto nel mese di febbraio nuovi premi per 6 miliardi, l’ammontare mensile più alto dell’ultimo triennio 2017-2019. Considerando anche il mese di gennaio, il volume di nuovi affari è stato pari a 11,9 miliardi, con una crescita annua del 17,5%.

Relativamente al ramo I, gli sportelli bancari e postali hanno registrato una raccolta di nuovi premi in lieve calo rispetto al mese precedente ma in aumento del 3,2% rispetto a febbraio 2019, per un importo pari a 4,1 miliardi (quasi il 70% della nuova produzione dell’intero canale). Da gennaio i premi di tali polizze sono ammontati a 8,5 miliardi, portando la crescita a +4,4% rispetto al corrispondente periodo del 2019. Negativo invece, dopo la variazione positiva di gennaio, l’andamento del new business afferente a polizze di ramo V, pari a neanche l’1% della raccolta mensile del canale. La restante quota di nuova produzione è rappresentata essenzialmente dal comparto linked che nel mese di febbraio ha registrato un ammontare pari a 1,8 miliardi (+70,2%) rispetto allo stesso mese del 2019. Da gennaio il volume di nuovi affari, pari a 3,4 miliardi, risulta in crescita del 73,7% rispetto ai primi due mesi del 2019. Anche nel mese di febbraio la raccolta di nuovi premi relativa a polizze di malattia di lunga durata (ramo IV) ha più che raddoppiato l’importo emesso nell’analogo mese del 2019, raggiungendo da gennaio un ammontare di 1,3 milioni (+119,8%) mentre i nuovi premi/contributi derivanti dalla gestione dei fondi pensione aperti (ramo VI) hanno registrato un volume cumulato pari a 16 milioni, con un incremento del 34,0%.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Private Insurance Ania