EVENTO « III° PRIVATE MARKET SUMMIT » Idee per capitali pazienti in un mondo che cambia EVENTO IN DIRETTA REGISTRATI

Investire sul travel: la maxi cedola del 15% è in rampa di lancio | WeWealth

Investire sul travel: la maxi cedola del 15% è in rampa di lancio

Valeria Panigada
14.6.2023
Tempo di lettura: 3'
C’è ancora tempo (ma non molto) per sfruttare il maxi premio a doppia cifra previsto in una serie di certificati di investimento Cash Collect targati UniCredit. Un rendimento allettante e utile per compensare eventuali minusvalenze a cui farà seguito una cedola fissa trimestrale

Rimane poco tempo, fino al prossimo 19 giugno, per approfittare dello stacco di una cedola corposa, tra il 18 e il 15%, prevista per una particolare gamma di certificati di investimento emessi qualche mese fa da UniCredit, ovvero i Certificate Step-Down Cash Collect Maxi Premio. Un rendimento decisamente interessante in un contesto di mercato altalenante e anche utile ai fini dell’ottimizzazione fiscale. Sì perché i premi generati dai certificati possono essere utilizzati per compensare eventuali minusvalenze che si sono generate nell’ultimo periodo (entro massimo quattro anni). Rispolveriamo allora le caratteristiche principali per capire come funziona e come non farsi sfuggire questa opportunità.


Il certificato con la maxi cedola, di cosa si tratta

Il Certificate Step-Down Cash Collect Maxi Premio è un prodotto di investimento che permette di ricevere un maxi premio iniziale in determinate condizioni, ovvero se nella prima data di osservazione, prevista il 15 giugno 2023, l'azione sottostante, facente parte del paniere e con la performance peggiore (caratteristica Worst Of) ha un valore pari o superiore al livello Barriera, posta per questa emissione tra il 50% e il 60% del valore iniziale.


Una condizione facilmente raggiungibile, considerando non solo la profondità della barriera ma anche il fatto che l’emissione di questa gamma è avvenuta solo lo scorso marzo (qualche mese fa). È quindi plausibile pensare che, salvo correzioni piuttosto drammatiche, i sottostanti non si siano allontanati eccessivamente dal prezzo di riferimento iniziale. Successivamente, quindi dopo lo stacco di questa maxi cedola, il certificate prosegue la sua vita pagando premi fissi trimestrali, ossia indipendentemente dall'andamento del sottostante. Queste cedole incondizionate sono comprese tra l’1,8% e lo 0,5%.


Questo certificato ha durata tre anni (scadenza fissata al 19 marzo 2026), ma ha la possibilità di essere rimborsato in anticipo a partire da dicembre 2023, con un importo pari al valore nominale (100 euro) più il premio incondizionato. È inoltre previsto il meccanismo Step-Down, grazie al quale il livello di rimborso anticipato diminuisce del 5% ogni due date di osservazione fino ad arrivare all’80%, offrendo dunque la possibilità di rimborso anticipato anche nel caso in cui il valore del sottostante sia sceso rispetto al valore iniziale di riferimento, rendendo quindi più facile il rimborso anticipato anche in caso di discesa dei sottostanti sotto il loro valore iniziale. A scadenza la barriera che determina il rimborso integrale o parziale del capitale è posta per questa emissione tra il 50% e il 60% del valore iniziale.


LE OPPORTUNITÀ PER TE. Come I certificate possono aiutare a compensare le minsuvalenze? Quando acquistare un certificato? Gli esperti selezionati da We Wealth possono aiutarti a trovare le risposte che cerchi. RICHIEDI LA TUA CONSULENZA GRATUITA


Investire sul travel con questo certificato, l’esempio concreto

Passiamo ora dalla teoria alla pratica prendendo come esempio lo Step-Down Cash Collect Maxi Premio su Air France-KLM, Deutsche Lufthansa e Airbnb (ISIN: DE000HC5F5U2). Il certificato permette di prendere posizione su questi tre titoli del settore viaggi in maniera indiretta, considerata da una parte la forte ripresa del comparto travel dopo il periodo nero del Covid-19 e dall’altra lo spettro recessione negli Stati Uniti e in Europa.


Questo prodotto prevede una maxi cedola condizionata del 15%, che verrà messa in pagamento proprio fa pochi giorni (il 22 giugno, ma la condizione sarà osservata il 15 giugno). E questo avverrà quasi certamente, considerando che finora (14 giugno 2023) tutti e tre i titoli del paniere hanno registrato performance positive rispetto al loro valore iniziale (il peggiore è Deutsche Lufthansa con un +2,5%).


Per avere diritto a questa maxi cedola, è però necessario acquistare il certificato entro il 19 giugno. Il vantaggio, in questo caso, è quello di avere alte probabilità di ricevere il premio. Non solo. Questa cedola potrà essere sfruttata anche in termini di ottimizzazione fiscale. Se infatti l’intermediario prevede una compensazione immediata delle plusvalenze generate dalle cedole, il reddito può essere subito compensato con le eventuali minusvalenze.


Successivamente, questo certificate pagherà premi fissi trimestrali dell’1,05%, indipendentemente dall’andamento dei tre sottostanti. Inoltre, a partire da dicembre 2023 il certificato potrà essere rimborsato in anticipo se, nelle date di osservazione trimestrali, il valore dell’azione sottostante, facente parte del paniere e con la performance peggiore, è pari o superiore al livello di rimborso anticipato posto inizialmente a 1,54 euro per Air France-KLM, a 116,92 dollari per Airbnb e a 9,367 euro per Lufthansa. Ad oggi, tutti i sottostanti scambiano sopra lo strike.


Inoltre, grazie al meccanismo Step-Down il livello di rimborso anticipato diminuisce del 5% ogni due date di osservazione, fino all’80% del valore iniziale, così da rendere possibile l’opzione autocall anche nel caso in cui il valore del sottostante sia sceso rispetto al valore iniziale di riferimento (nei limiti del livello soglia del rimborso anticipato).


Se il rimborso anticipato non scatta e il certificate giunge a scadenza, potranno verificarsi due diversi scenari per l’investitore:

- Se al 19 marzo 2026 il titolo del paniere con la performance peggiore scambia a un valore pari o superiore al livello Barriera, posta in questo caso al 60% del valore iniziale, (in pratica se Lufthansa, ipotizzando rimanga il titolo del paniere con la performance peggiore, quota pari o sopra i 5,6202 euro), lo strumento rimborsa l’importo nominale (100 euro) oltre al premio fisso dell’1,05%.

- Se invece il valore dell'azione sottostante, facente parte del paniere e con la performance peggiore, è inferiore al livello Barriera (quindi se Lufthansa scambia sotto i 5,6202 euro) viene corrisposto un valore commisurato alla performance dell'azione sottostante, facente parte del paniere e con la performance peggiore. In questa ipotesi, il certificato non protegge il capitale investito.


Una gamma variegata

Ovviamente, il certificato preso ad esempio è solo uno dei tanti all’interno della gamma degli Step-Down Cash Collect Worst Of Maxi Premio emessi su panieri composti da azioni italiane e/o internazionali. Si trovano infatti panieri facenti parte del settore automotive, come General Motors, Porsche, Tesla e Volkswagen, che presenta una barriera al 60%, un maxi premio iniziale del 18% e successivi premi incondizionati dell’1,45%; oppure panieri più conservativi costruiti su titoli italiani come il paniere su Banco BPM, Prysmian, STM e Enel, con una barriera più profonda posta al 50%, un maxi premio del 15% e premi incondizionati successivi trimestrali dello 0,55%.

Cosa vorresti fare?