EVENTO « III° PRIVATE MARKET SUMMIT » Idee per capitali pazienti in un mondo che cambia EVENTO IN DIRETTA REGISTRATI

Metaverso: quali opportunità e sfide creerà nel mondo reale | WeWealth

Metaverso: quali opportunità e sfide creerà nel mondo reale

Valeria Panigada
18.10.2022
Tempo di lettura: 3'
È la nuova tendenza del momento dalle enormi potenzialità. Gli esperti di Goldman Sachs Asset Management fanno il punto tra presente e futuro per cercare di capire se e come si trasformerà nella prossima grande rivoluzione di Internet

Tutti ne parlano, ma ancora non è ben chiaro di cosa si tratti né tantomeno il suo possibile sviluppo. È il metaverso, definito come quel mondo virtuale e immersivo in cui si possono assumere diverse identità (avatar) e fare esperienze online in 3D così come nel mondo reale. Un luogo senza confini fisici o temporali, ancora astratto, ma che ha creato intorno a sé un forte interesse, soprattutto dopo che il colosso dei social Facebook ha cambiato il proprio nome proprio in Meta Platforms. Da tendenza del momento però potrebbe trasformarsi nella prossima rivoluzione di Internet, generando sfide e opportunità nel mondo reale.


Le opportunità del metaverso

Il metaverso potrebbe diventare una vera e propria forza trasformatrice. Secondo le più recenti stime di Brainy Insights, entro il 2030 questo nuovo mondo rappresenterà un’opportunità di mercato da oltre 993 miliardi di dollari, generando un giro di affari in vari settori. Basti pensare alla formazione, con laboratori e gite virtuali immersive magari in epoche passate, o allo shopping, in cui si potranno provare i vestiti e assistere a sfilate di moda, o ancora all’intrattenimento, con la possibilità di partecipare a concerti e spettacoli basati su avatar e in un mondo costruito ad hoc.


La digitalizzazione di tutto consentirà un passaggio fluido tra il mondo virtuale e quello reale, sbloccando potenziali opportunità di mercato in tutti i settori”, affermano da Goldman Sachs Asset Management, ricordando come già nel 2021 le aziende del settore del gaming, della realtà aumentata e dei mondi virtuali hanno raccolto capitali per circa 10 miliardi di dollari sui mercati privati. Risorse impiegate soprattutto in questa prima fase per costruire l’infrastruttura necessaria allo sviluppo del metaverso. Meta Platforms, ad esempio, dopo l’acquisizione di Oculus (per la realtà virtuale) sta esplorando anche i token non fungibili (NFT) e altri potenziali usi della blockchain per potersi imporre come una delle piattaforme di realtà virtuale più grandi e di maggior successo al mondo.


Le sfide del metaverso

Ma non solo opportunità. Il metaverso, essendo piuttosto recente, può presentare anche delle sfide, come avviene per tutte le tendenze in fase iniziale. “Le sfide che devono essere superate per un’adozione su larga scala del metaverso sono ancora molte e non tutte le idee avranno successo o saranno possibili nella loro forma attuale”, afferma Candice Tse, Global Head of Strategic Advisory Solutions di Goldman Sachs Asset Management.

La prima grande sfida riguarderà la tecnologia, che dovrà avanzare per poter offrire una esperienza di qualità e a prezzi accessibili. “Dal punto di vista dell'adozione da parte dei consumatori, il metaverso deve poter offrire opzioni migliori e più interessanti rispetto alla tecnologia esistente”, precisa Tse. Un altro aspetto che dovrà essere affrontato sarà quello della privacy e della sicurezza dei dati. “Le sfide esistenti, dal phishing al malware, fino all’hacking, potrebbero iniziare a interessare i nuovi dispositivi, che sono elementi chiave del metaverso. Il rischio di reati virtuali e i diversi motivi di preoccupazione, di portata più ampia, attireranno probabilmente l’interesse delle autorità di regolamentazione e di tutte le parti interessate”. Da qui, l’interrogativo di come si evolverà anche la normativa che regolererà questo mondo.


Insomma, occorrerà ancora tempo per lo sviluppo del metaverso su larga scala, ma il suo potenziale è già chiaro e sta spingendo molte aziende a investire per diventare protagonisti di questa prossima rivoluzione tecnologica. “Anche se è difficile prevedere chi saranno i leader di domani, il Web 3.0 potrebbe dare una forte scossa al nostro modo di interagire con il mondo, con il metaverso come potenziale sottoprodotto. – conclude Tse - Sebbene sia consigliabile per gli investitori affrontare con prudenza e pazienza questo nuovo sviluppo durante la sua fase esplorativa e di approfondimento, riteniamo che entusiasmo e attenzione non tarderanno a seguire”.


Approfondisci qui la visione di Goldman Sachs Asset Management

Cosa vorresti fare?