PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Palladio batte oro: in cima al podio dei metalli preziosi

Palladio batte oro: in cima al podio dei metalli preziosi

Salva
Salva
Condividi
Teresa Scarale
Teresa Scarale

20 Gennaio 2020
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • Il picco si deve alla domanda crescente da parte del settore automobilistico a fronte di scorte ridotte

  • Ma nel 2020 la produzione di questo metallo sarà in calo per il nono anno di fila

Nell’anno della cavalcata dell’oro, è il palladio a vincere: 2.577,27 dollari l’oncia è l’ultimo record

Pallade si conferma guerriera. Il sorpasso era già nell’aria: il palladio ha superato l’oro. Nella giornata del 20 gennaio 2020 il neo metallo più prezioso al mondo ha colpito il record di 2.577,27 dollari l’oncia. Un destino annunciato, per il metallo scoperto insieme al rodio dal fisico e chimico inglese William Hyde Wollaston nel 1803. Per la cronaca, il nome si deve all’asteroide Pallade, scoperto nel 1801 (Pallade Atena invece era la dea greca della guerra, delle arti e della sapienza).

Più prezioso dell’oro e del platino. Si tratta del palladio, metallo di aspetto bianco-argenteo che da mesi sta macinando record. E il 20 gennaio 2020 è volato al nuovo massimo storico di 2.577,27 dollari l’oncia. L’oro invece è fermo ai “soli” 1.560 dollari l’oncia. Ma a che cosa si deve questo picco? Alla domanda crescente da parte del settore automobilistico a fronte di scorte ridotte, dicono gli analisti. Le forniture infatti arrivano dal Sudafrica, la cui industria mineraria è in crisi, e dalla Russia, dove le scorte sono in esaurimento.

Come se non bastasse, nel 2020 la produzione di questo metallo sarà in calo per il nono anno di fila. Sul mercato, tuttavia, c’e’ anche molta speculazione con gli hedge funds, i quali dall’agosto 2018 stanno scommettendo sul rialzo del palladio. Secondo alcuni esperti questo rally è destinato comunque a finire col passaggio dei veicoli all’elettrico. Nell’industria automobilistica questo metallo, insieme al platino e al rodio, viene usato soprattutto per le marmitte catalitiche, per eliminare dallo scarico dei motori a benzina i prodotti più nocivi della combustione.

A causa di questo aumento esponenziale di prezzo, le marmitte catalitiche sono diventate a forte rischio furto. Fenomeno questo che già da qualche anno sta interessando Gran Bretagna, Francia e Spagna. Ora,  sta prendendo piede anche in Italia: ne sanno qualcosa i proprietari di Suv. Il palladio però viene utilizzato anche in elettronica, odontoiatria e gioielleria.

Teresa Scarale
Teresa Scarale
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Altri Prodotti Oro