Banca Widiba e Candriam uniscono le forze al servizio della sostenibilità

Antonio Murtas
30.5.2022
Tempo di lettura: 4'
Al via la partnership tra Banca Widiba e Candriam, accomunate dall’attenzione verso i temi della sostenibilità e dalla valorizzazione della formazione dei professionisti

Banca Widiba e Candriam uniscono le forze per promuovere gli investimenti sostenibili in Italia. L’attenzione alle tematiche ESG (sostenibilità ambientale, sociale e di governance) e il riconoscimento del valore della formazione dei professionisti sono alla base della collaborazione tra la Banca e la casa di gestione paneuropea. Un doppio impegno per un unico obiettivo: diffondere la cultura e l’importanza dell’investimento responsabile dai professionisti della Rete di consulenza ai clienti. Ne abbiamo parlato con Luigi Provenza, Chief commercial officer investment & wealth managament di Banca Widiba e Andrea Remartini, Head of distribution relations Italy di Candriam


Da che esigenze prende il via questa partnership? In che modo la sinergia potrà rispondere ai rispettivi obiettivi di crescita sostenibile, oltre che finanziaria? 

“In Banca Widiba il tema della sostenibilità è da sempre particolarmente sentito: applichiamo i criteri ESG nelle scelte aziendale così come nella selezione dei prodotti offerti. Si tratta di un percorso che, come realtà, portiamo avanti fin dalla nostra nascita e che abbiamo recentemente confermato con la pubblicazione della Carta della Responsabilità. A livello di strumenti, ci concentriamo sulla qualità del servizio e abbiamo fatto della selezione dei prodotti un nostro punto di forza” spiega Provenza. “Proprio per questi motivi, è stato naturale avvicinarci a un gestore come Candriam, che ha nel suo stesso DNA l’attenzione all’investimento responsabile”. “Siamo da sempre convinti che il risparmio gestito ricopra un ruolo cruciale per il progresso della società e questo contraddistingue la nostra filosofia: Candriam è infatti l’acronimo di ‘Conviction and responsibility in asset management’” aggiunge Remartini. “L’expertise della rete di consulenti di Banca Widiba ci permetterà di rispondere alle crescenti esigenze e richieste degli investitori in ambito di sostenibilità nel mercato italiano”. 


A proposito di Italia, come sta cambiando il panorama degli investimenti sostenibili nel nostro Paese? A quali strategie/asset class sostenibili si mostrano più interessati i nostri concittadini? 

“Rispetto agli anni scorsi, abbiamo notato che l’attenzione dei clienti si sta spostando significativamente sulle tematiche Esg” risponde Provenza. “Lavorando da sempre sulla formazione dei nostri consulenti, fin da subito abbiamo fornito loro un bagaglio di conoscenze su queste tematiche affinché potesse poi essere trasmesso anche ai clienti. In questo modo, è stato possibile rispondere prontamente a una richiesta sempre maggiore e, soprattutto, porre l’attenzione sul fatto che, grazie all’investimento sostenibile, si può tramandare alle generazioni più giovani non solo il patrimonio, ma anche un pianeta e una società migliori. Questo oggi si rispecchia nella nostra offerta, composta per il 66% da prodotti Esg”. “Il mercato italiano, seppur mantenendo una posizione da gregario rispetto ad altri Paesi dell’area europea in quanto a masse gestite in prodotti ESG, sta aumentando la propria consapevolezza e sensibilità” continua Remartini. “La congiuntura è quindi positiva per chi, come Candriam, ha adottato un approccio di investimento che bilancia l’interesse personale della performance e quello sociale dell’impatto. Sin dal 1996, anno di lancio del primo fondo SRI, selezioniamo emittenti e asset class che rispondono ai nostri criteri di investimento responsabile, affiancando all’efficienza degli strumenti il loro impatto in termini di sostenibilità nel lungo periodo.” 


Banca Widiba e Candriam fanno della formazione dei professionisti e dei clienti uno dei propri punti di forza. Quali i progetti delle due società, anche nel contesto della partnership appena avviata? 

“Proporre il miglior servizio e la migliore offerta a clienti e partner richiede che i nostri professionisti possiedano sia le conoscenze tecniche di prodotto sia le soft skill necessarie per costruire una relazione solida con i clienti” afferma Provenza. “Per questo la nostra offerta si sostanzia in più di 30 mila ore di formazione a disposizione della nostra rete di consulenti. Da questo mese, il catalogo formativo si amplia ulteriormente sulla sostenibilità, grazie all’opportunità per i nostri advisor di accedere anche alla Candriam Academy”. “Anche per Candriam la formazione è uno dei pilastri del nostro approccio di finanza sostenibile” prosegue Remartini. “Per questo abbiamo creato la Candriam Academy, una piattaforma di e-learning che permette ai professionisti di approfondire la tematica dell’investimento responsabile al di là del prodotto finanziario. I corsi della nostra Academy sono presenti in 40 paesi e tradotti in 8 lingue. Il percorso consente inoltre il rilascio dei crediti per il mantenimento delle certificazioni EFPA (European financial planning association)”. “La partecipazione alla Candriam Academy darà quindi ai nostri consulenti la possibilità di attestare ancora di più la propria professionalità. In Banca Widiba, infatti, non soltanto è la nostra piattaforma a essere certificata, ma anche la maggioranza dei nostri advisor, tramite standard riconosciuti dal mercato internazionale” precisa Provenza. 


Infine, la parola alla consulenza. Quanto la sensibilità di Banca Widiba verso le tematiche Esg è capace di attrarre professionisti alla ricerca di nuove opportunità lavorative?

“Non si tratta solo delle tematiche, ma anche delle modalità con cui queste vengono trattate” conclude Provenza. “In Banca Widiba, da sempre la sostenibilità si realizza anche per mezzo dell’innovazione: siamo una banca la cui quasi totalità dei processi è paperless. Inoltre, abbiamo un articolato programma di educazione finanziaria che svogliamo su tutto il territorio anche grazie all’impegno della nostra rete di consulenza: questo è sicuramente uno dei pilastri fondamentali dell’impegno sociale di Banca Widiba. Non solo: Banca Widiba ha una sede certificata dal punto di vista del dispendio energetico, da noi la flessibilità al lavoro da remoto è elevata e il team è composto da donne per il 47% della popolazione aziendale e per l’80% dei responsabili di direzione. Anche questo è sicuramente motivo di attrattività sia per i consulenti finanziari sia per coloro che si avvicinano a questa professione, che sposano non solo il nostro operato, ma anche i nostri valori”.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti