I 10 passi per raggiungere il net zero entro il 2050

3 MIN

Per raggiungere l’obiettivo della neutralità carbonica entro il 2050 è necessaria una tabella di marcia ben precisa. BNP Paribas Asset Manager l’ha definita, indicando i 10 passi fondamentali da compiere

Dieci passi per raggiungere emissioni nette zero degli investimenti in portafoglio entro il 2050. Secondo BNP Paribas Asset Management è possibile, tanto che ha definito una tabella di marcia, serrata e ben precisa, per contribuire in maniera concreta all’obiettivo net zero. Un ulteriore impegno che conferma l’attività svolta dalla casa di gestione francese negli ultimi anni in tema di sostenibilità.

La sostenibilità passo dopo passo

Il cambiamento non arriva dall’oggi al domani ed è necessario impegnarsi su diversi piani contemporaneamente. BNPP AM lo sa bene, avendo iniziato a lavorare in questa direzione nel 2002 ed essendo firmataria dell’iniziativa “Net Zero Asset Managers”, che raccoglie un gruppo internazionale di oltre 290 case di gestione, per un patrimonio complessivo di circa 66mila miliardi di dollari, impegnato a supportare l’obiettivo di emissioni nette di gas serra pari a zero entro il 2050. Ecco perché BNPP AM ha deciso di sviluppare un piano composto da dieci passi per raggiungere il net zero:

  1. Ridurre l’impronta di carbonio negli investimenti societari. Anche in questo caso non si tratta di un cambiamento immediato, bensì si parla di una riduzione del 30% entro il 2025 e del 50% entro il 2030
  2. Allinearsi al net zero. Per farlo entro il 2030 almeno il 60% degli investimenti dovrà essere riservato ad aziende che già stanno raggiungendo il net zero o sono allineate con il progetto, ed entro il 2040 questo dovrà essere vero per il 100% delle imprese considerate
  3. Esclusione delle società minerarie che non hanno una strategia per uscire dall’attività del carbone termico
  4. Investire in soluzioni per il clima, aumentando sempre di più l’offerta di investimenti a tema climatico e ambientale
  5. Engagement attivo con i clienti, coinvolgendo sempre di più gli investitori nella transizione verso il net zero
  6. Votare a sostegno delle iniziative per il clima, sollecitando così i maggiori colpevoli di gas serra a imporsi un obiettivo per il raggiungimento del net zero entro il 2050
  7. Attuazione di una strategia di engagement coerente con gli obiettivi
  8. Sostegno di politiche climatiche allineate con l’obiettivo di decarbonizzazione, svolgendo un ruolo attivo e garantendo un supporto diretto verso le politiche da adottare per abbassare il livello di emissioni
  9. Ridurre l’impronta di carbonio legata all’operatività interna, utilizzando più energia verde e compensando le emissioni residue
  10. Rendicontazione dei progressi compiuti. La trasparenza è infatti fondamentale

“Raggiungere lo zero netto entro il 2050 non sarà facile in quanto l’economia globale non ha ancora intrapreso del tutto questo percorso. Il nostro universo investibile è destinato a diminuire nel tempo se le società in cui investiamo oggi e quelle in cui investiremo in futuro non ci accompagneranno in questa transizione. Riteniamo quindi fondamentale lavorare in partnership con clienti, aziende, governi e società civile per dirigerci verso un futuro ad emissioni nette pari a zero, e non vediamo l’ora di fare questo viaggio insieme”, conclude Jane Ambachtsheer, global head of sustainability di BNPP AM.

Gli sforzi in tre direzioni

Una roadmap ben precisa, dunque, in cui BNPP AM definisce i propri impegni net zero, che coprono tre principali aree:

  • Investimenti, analizzando cosa c’è nei portafogli proposti, cercando di rendere gli investimenti per i clienti sempre più sostenibili, passando dalle aziende “brown” a quelle “green”.
  • Stewardship, analizzando e prestando attenzione alle relazioni con società e altri emittenti in cui si investe. L’engagement e il voto rappresentano due armi potentissime in questo senso.
  • Operatività, perché per essere credibili nelle richieste di cambiamento, la sostenibilità deve partire dalle attività operative interne.

“Come asset manager sostenibile, anche noi dobbiamo far transitare i nostri investimenti verso questa prospettiva, in un modo che possa combinare rendimenti finanziari di primo piano per i nostri investitori e impatti positivi per il mondo reale. – spiega Sandro Pierri, Chief Executive Officer di BNPP AM – Riteniamo che il passaggio a un’economia low-carbon, attenta all’ambiente e più giusta sia essenziale per garantire la sostenibilità sul lungo periodo dei mercati dei capitali e del mondo in cui viviamo.”

Fai rendere di più la tua liquidità e il tuo patrimonio. Un’opportunità unica e utile ti aspetta gratuitamente.

Compila il form ed entra in contatto gratuitamente e senza impegno con l’advisor giusto per te grazie a YourAdvisor.

Articoli correlati