Da S a $: se la sostenibilità sociale fa bene alle aziende

We Wealth
Antonio Murtas
5.5.2022
Tempo di lettura: 3'
Investire in progetti che promuovono diversità e inclusione consente agli operatori di coniugare gli obiettivi finanziari supportando al contempo tematiche d'impatto sociale. Ne parla Etica Sgr in una conferenza dedicata
Il benessere economico di un'azienda passa anche per quello delle persone chi vi lavorano: promuovere diversità e inclusione all'interno della propria struttura fa bene sia ai dipendenti che alla performance finanziaria. “Nel momento in cui si parla di ricostruzione, anche alla luce dei fondi in arrivo con il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), temi del sociale come i diritti umani, il lavoro, l'equità e la giustizia assumeranno un peso crescente nelle nostre vite, con ricadute anche in materia di investimenti” afferma Roberto Grossi, Vicedirettore generale di Etica Sgr. “Già oggi i titoli delle aziende più avanzate sul versante della responsabilità sociale sono potenzialmente in grado di offrire rendimenti migliori della media, a fronte di una minore volatilità”.

Alla sostenibilità sociale sarà dedicata la conferenza dal titolo “Il gioco è bello quando è dell'OCA: un percorso interattivo e divertente attraverso la S di ESG” che si terrà mercoledì 11 maggio, ore 16:15 al MiCo - Milano Congressi, in occasione del Salone del Risparmio e che sarà visibile anche in streaming.

Da 's' a $: la sostenibilità è profittevole


Secondo i risultati dello studio Getting serious about diversity, pubblicato dalla Harvard Business Review nel 2020 “le organizzazioni più attente a diversità e inclusione all'interno della propria struttura riescono in modo più incisivo a estendere ai propri dipendenti la partecipazione alla vita aziendale e a impostare una più efficace strategia orientata al miglioramento continuo”. Alla luce di ciò, spetta alla finanza sostenibile mettere in campo strategie capaci di orientare gli investimenti verso le persone e l'ambiente, spiegano gli esperti.
Anche sotto il profilo strettamente finanziario, investire nel fattore 's' di Esg (acronimo delle tematiche ambientali, sostenibili e di governance) permette di affiancare al ritorno in termini di benessere sociale anche quello economico. Il report Diversity wins: How inclusion matters pubblicato da McKinsey nel 2020 ha infatti dimostrato che, tra le aziende analizzate, quelle che per eterogeneità etnica e culturale dei team esecutivi si posizionavano nel primo quartile hanno avuto nel 2019 il 36% di probabilità in più di performare meglio rispetto alle società appartenenti al quarto quartile. Dallo stesso report si evince poi che quanto alla diversità di genere, le aziende del primo quartile hanno registrato una sovraperformance del 25% in termini di redditività rispetto a quelle del quarto quartile.

Mettersi in gioco per scoprire i vantaggi della 's'


All'integrazione del sociale tra quotidianità e investimenti è dedicata la conferenza-workshop di Etica Sgr, realizzata in collaborazione con Pop economix e Social Community Theatre Centre. Il percorso interattivo creato per l'occasione riproporrà live il celebre gioca dell'oca interpretato sotto un punto di vista moderno, in cui ciascuna casella racconterà l'importanza della 's' di Esg. La conduzione dell'evento sarà affidata a Alberto Pagliarino, Direttore artistico e attore, Fabrizio Stasia, Attore e Francesca Colombo, Head of Esg analysis and research di Etica Sgr. L'appuntamento è per mercoledì 11 maggio 2022 alle ore 16:15 al Salone del Risparmio. L'evento potrà anche essere seguito tramite diretta streaming.
 

 

SPECIALE EVENTO
Partecipa alla conferenza di Etica Sgr
Mercoledì 11 maggio 2022 – ore 16:15
Anche in streaming
Clicca qui per iscriverti
(evento riservato esclusivamente
a investitori professionali.
I posti sono limitati)

La redazione vi consiglia altri articoli

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti