Viaggio a Ginevra al tempo delle aste di orologi

Alfredo Paramico
Alfredo Paramico
5.11.2021
Tempo di lettura: 5'
C'è grande attesa per molti pezzi, dagli indipendenti, fino al Patek Philippe 2499 e al Rolex referenza 6062 in acciaio (unico pezzo di cui si abba traccia sul mercato) di Aurel Bacs. Degno di nota ancora il Cioccolatone in platino, anch'esso pezzo unico di Vacheron Constantin, e la vasta selezione di Royal Oak di Christie's. Su tutti spicca il Rolex Daytona 6270 della casa d'asta tedesca Crott. La ghiera composta da diamanti taglio baguette e il quadrante full pavé con contatori blu tendenti al viola lo candidano a un possibile nuovo record di prezzo
Nel mese di novembre si svolgono le aste di orologi a Ginevra e, con la pubblicazione dei cataloghi, l'eccitazione tra gli addetti ai lavori cresce vertiginosamente. I social media consentono oggi di dare uno sneak peek degli orologi più importanti ma poi spesso i cataloghi met - tono in luce pezzi estremamente interessanti che magari di primo acchito erano sfuggiti. Per dare chiarezza e per fornire una guida ai lettori, con - viene suddividere i cataloghi per casa d'asta. Prima, però, vale la pena fornire una risposta a una domanda che in questi ultimi giorni viene posta con una certa frequenza: ovvero con che umore del mercato ci avviciniamo a questi attesissimi appuntamenti?
La risposta più ovvia e reale ce l'ha fornita la Monaco Legend Group solo una settimana fa. La strepitosa collezione di Cartier e la ricchissima e variegata selezione del catalogo domenicale hanno stabilito un record per la casa d'asta monegasca con 14,5 milioni di euro di venduto, un risultato assolutamente strabiliante che, una volta ancora, dimostra l'eccellente lavoro svolto da Claude Cohen, da Davide Parmegiani e da tutto il team.

Torniamo quindi alla selezione dei cataloghi e partiamo dalla Phillips. Abbiamo già parlato il mese scorso (cfr. We Wealth N°39, pag. 83) del fenomeno degli “indipendenti” per cui basta solo accennare ai quattro orologi di Philippe Dufour tra cui il numero 1 della Grande Complication. L'interesse per questo lotto deriva dal fatto che recente - mente il noto sito di orologi A Collected Man ha venduto un altro esemplare (il numero 3) alla esorbitante cifra di 7,630 milioni di dollari: un record assoluto sotto tutti i punti di vista.
Quale sarà la risposta di Aurel Bacs a questa vendita? Non c'è da aspettarsi una cifra così elevata, in quanto le vendite in pubblico sono sempre più trasparenti mentre non esistono record ufficiali di una vendita tra privati.

L'orologio più bello del catalogo è il magnifico Patek Philippe referenza 2499 prima serie con il quadrante firmato dal celeberrimo rivenditore venezuelano Serpico y Laino. È un esemplare che si trova in uno stato di conservazione impeccabile, un orologio che non ha mai subito nessun tipo di intervento. La cassa mantiene la sua splendida forma ed il quadrante non mostra alcun segno di intervento, neanche il più piccolo. A completare la bellezza dell'orologio c'è un meraviglioso bracciale in oro marcato Serpico y Laino.

aste orologi ginevra
Quello che probabilmente si aggiudicherà il record nelle prossime aste di orologi a Ginevra

 

Davvero un orologio stupendo che, sono certo, scatenerà l'interesse di moltissimi collezionisti. Mi aspetto certamente un nuovo record del mondo per un 2499 prima serie giallo. Di notevole importanza e bellezza c'è anche il Rolex referenza 6062 in acciaio. È un segnatempo che conosco da 30 anni, quando lo vidi per la prima volta in vetrina presso un dealer londinese di origini indiane. È in assoluto l'unica referenza 6062 conosciuta che porta sul quadrante la firma di un rivenditore.
In questo caso si tratta di K.W. Co., e non è chiaro se si tratti di “Knickerbocker Watch Company” (un rivenditore americano che importava orologi svizzeri) o di un ormai scomparso rivenditore indiano. Particolarmente interessante è la gradevolissima patina del quadrante che rende l'orologio molto affascinante e ci riporta indietro ai magnifici anni '50. Andando su Vacheron Constantin, oltre al rarissimo “Cioccolatone” in platino (specificamente dichiarato dalla stessa casa madre “pezzo unico”) c'è un crono in acciaio referenza 4178 con uno splendido quadrante color salmone a due toni e la rarissima scala pulsometrica.

Senza dubbio uno dei crono Vacheron più bello mai apparso. Completa la selezione un rarissimo Richard Mille referenza 27-04 Nadal, uno dei RM più importanti e ricercati del momento. Sarà interessante vedere il prezzo che sarà raggiunto, essendo un orologio che ancora si può reperire sul mercato (non facilmente però) a circa 2,2 milioni di dollari. Passiamo a Christie's.
Molto ampia e variegata la selezione offerta di Royal Oak in tutte le sue forme, ma in particolare mi ha colpito l'orologio Patek Philippe da tasca referenza 849. Si tratta di un movimento del 1911 che è stato successivamente completato e montato su una cassa dal design molto più moderno del 1972. Oltre alle svariate complicazioni, cronografo rattrapante, calendario perpetuo, ripetizione minuti, spicca il nome Tiffany sul quadrante. Prevedo una aggiudicazione ben oltre la stima… Molto ricca anche l'offerta proposta da Antiquorum.

Spiccano senza dubbio i due Patek Philippe 1518 offerti. Il primo con il quadrante con la scritta corta e l'altro invece una primissima serie con il quadrante scritta lunga che data l'orologio intorno al 1946. Quest'ultimo in particolare mi ha colpito per la bellezza del quadrante. Leggermente ossidato, con tutti i segni del tempo, ma che evidenzia come l'orologio non abbia subito alcun tipo di intervento… Insomma, qual è l'orologio più interessante di questa tornate di aste? La risposta implica un viaggio, corto per la verità, che ci porta fuori dalla Svizzera e precisamente in Germania, a Francoforte.

La casa d'aste Crott, controllata da Stefan Muser, presenta in catalogo un rarissimo Rolex Daytona referenza 6270 con il suo corredo originale. Si tratta di un Daytona dalla bellezza e dalla rarità impressionante. La ghiera composta da purissimi diamanti taglio baguette, il quadrante full pavé con contatori blu tendenti al viola rendono quest'orologio un trofeo ambitissimo per qualsiasi collezionista Rolex. I riflettori sono accesi su questo capolavoro per il quale non è improbabile un nuovo record del mondo.
Opinione personale dell’autore
Il presente articolo costituisce e riflette un’opinione e una valutazione personale esclusiva del suo Autore; esso non sostituisce e non si può ritenere equiparabile in alcun modo a una consulenza professionale sul tema oggetto dell'articolo. WeWealth esercita sugli articoli presenti sul Sito un controllo esclusivamente formale; pertanto, WeWealth non garantisce in alcun modo la loro veridicità e/o accuratezza, e non potrà in alcun modo essere ritenuta responsabile delle opinioni e/o dei contenuti espressi negli articoli dagli Autori e/o delle conseguenze che potrebbero derivare dall’osservare le indicazioni ivi rappresentate.
Napoletano, master in econometria alla Bocconi, ha lavorato per 25 anni come investment banker, a Londra, prima di trasferirsi a Miami per dedicarsi alla sua passione, gli orologi da collezione. Oggi lavora come consulente e dealer attraverso la A. Watches Llc, società da lui fondata e diretta. Ha collezionato alcuni degli orologi più importanti della storia dell’orologeria con un’enfasi particolare sui Patek Philippe dagli anni ‘30 agli anni ’50.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti