Fotografia protagonista a Parigi con Christie's

Tempo di lettura: 3'
La fotografia da collezione è andata in asta a Parigi con un catalogo rappresentativo dei maggiori artisti internazionali. Le vendite hanno confermato l'interesse del mercato per i grandi nomi della moda e i maestri del XX secolo e contemporanei. Il realizzato complessivo è stato di 1.330.625 euro
Si è tenuta a Parigi il 29 giugno It's Photographs, asta di Christie's  incentrata sulla fotografia  del XX secolo e su quella contemporanea. Il realizzato complessivo è stato di 1.330.625 euro partendo da un catalogo con poco più di un centinaio di lotti. Tra i più apprezzati dal mercato i fotografi di moda e alcuni dei lavori dei grandi maestri del '900 e contemporanei.

Tra i fotografi di moda troviamo Irving Penn, sempre protagonista delle aste internazionali, con “Black and white Vogue Cover” scattata a New York nel 1950 e aggiudicata per 118.750 euro (stima 80.000- 120.000 euro). A seguire il sempre richiestissimo Helmut Newton con gli scatti “Tied up torso”, Ramatuelle, 1980, aggiudicata per 56.250 euro (stima 50.000 – 70.000 euro) e “Portrait of Elsa Peretti as a Banny” New York 1975, aggiudicata per 50.000 euro (stima 25.000 – 35.000 euro). Quest'ultima opera in particolare è spesso presente nei cataloghi internazionali, seppur in formati e edizioni diverse, ma raggiunge sempre quotazioni importanti. Nella scorsa asta autunnale 2020 di Christie's che si è tenuta sempre a Parigi lo stesso scatto, ma di più grande formato, è stato battuto per 400.000 euro (stima 120.000 – 180.000 euro).

Fotografia protagonista a Parigi con Christie's
Irving Penn (1917–2009), Black and White Vogue Cover (Jean Patchett), New York, 1950

Tornando ai risultati dell'asta 2021 due scatti di  Richard Avedon con protagonista la modella Stephanie Seymour a rappresentare gli anni '70 e '60 sono stati aggiudicati rispettivamente a 14.375 euro (stima 12.000 – 18.000 euro) e a 15.000 (stima 12.000 – 18.000 euro). A seguire Mario Testino con “Tattoo, Los Angeles, VMAN 2008” aggiudicata per 18.750 euro (stima 15.000 – 25.000 euro) e il talentuoso fotografo olandese Bastiaan Woudt con il lavoro dal titolo “Thula, Alkmaar, 2017” battuto per 18.750 euro (stima 15.000 – 18.000 euro). Quest'ultimo è tra i più interessanti artisti di moda contemporanei.

Fotografia protagonista a Parigi con Christie's
Bastiaan Woudt (1987), Thula, Alkmaar, 2017
Passando alla fotografia industriale è da registrare l'importante aggiudicazione per l'opera “Coal Bunkers, Frontal Views”, 1968 – 1993 di Bernd & Hilla Becher costituita da 9 opere incorniciate in unico esemplare. Il prezzo realizzato è stato di 137.500 euro (stima 60.000 – 80.000 euro). I coniugi e fotografi tedeschi sono stati tra i più importanti esponenti della fotografia industriale del '900 alla quale hanno dedicato anche importanti studi. La scuola di Düsseldorf è presente con Thomas Ruff, con l'opera del 1989 “Sterne 8 h 26 m / -30°” aggiudicata a 45.000 euro (stima 30.000 – 40.000 euro), e con Thomas Struth autore dell'opera “Sonnenaufgang in den Bergen bei Kiso-Fukushima, Japan 1987”, battuta per 4.375 euro (stima 3.500 – 4.500 euro).

Fotografia protagonista a Parigi con Christie's
Bernd & Hilla Becher (1931-2007 & 1934-2015), Coal Bunkers, Frontal Views, 1968-1993

 

Tutti aggiudicati i lavori del fotografo e artista giapponese Hiroshi Sugimoto e in particolare i lavori “Catherine Howard” del 1999, battuta per 60.000 euro (stima 25.000 – 35.000 euro), “Satellite City Towers” del 2002, aggiudicata per 27.500 euro (stima 15.000 – 20.000 euro), “Time Exposed”, un portfolio di 51 litografie, aggiudicate per 23.750 euro (12.000 – 18.000 euro) e infine “Teatro ACM mito”, 1996 aggiudicata per 16.875 (stima 15.000 – 20.000 euro). Le opere di Sugimoto sono state vendute a beneficio di “The Future is Unwriter: A Healing Arts Initiative”, una campagna stimolata dalla crisi di salute mentale causata dalla pandemia di Covid-19.

Per rimanere in Giappone  citiamo il sempre richiestissimo Nobuyoshi Araki presente con quattro lavori fotografici di genere erotico, tutti aggiudicati oltre le stime in un range compreso tra i 5.625 euro e i 10.625 dell'opera “Grand Diary of a Photo Maniac” 1994-2007.
Spostandoci negli USA, l'artista contemporanea Nan Golding trova conferma da parte nel mercato internazionale con l'opera “Breakfast in bed, Hotel” scattata a Firenze presso l'Hotel Torre di Bellosguardo nel 1996 e aggiudicata per 16.250 euro (stima 7.000 – 9.000 euro).

Fotografia protagonista a Parigi con Christie's
Nan Goldin (Née En 1953), Breakfast in bed, Hotel Torre di Bellosguardo, Florence, Italy, 1996

Robert Mapplethorpe con “Dollar Bill” del 1987 aggiudicata per  23.750 euro (stima 20.000 – 30.000 euro) e il lavoro “Longmont, Colorado, 1979” di Robert Adams aggiudicato per 50.000 euro (stima 40.000 – 60.000 euro) chiudono le aggiudicazioni più significative dell'asta parigina.
L'unico artista italiano presente in catalogo è stato Luigi Ghirri con l'opera dal titolo “Milano Studio di A. Rossi (n. 405)” del 1989 aggiudicata a 12.500 euro (stima 4.000 – 6.000 euro).

alessandro@we-wealth.com
Opinione personale dell’autore
Il presente articolo costituisce e riflette un’opinione e una valutazione personale esclusiva del suo Autore; esso non sostituisce e non si può ritenere equiparabile in alcun modo a una consulenza professionale sul tema oggetto dell'articolo. WeWealth esercita sugli articoli presenti sul Sito un controllo esclusivamente formale; pertanto, WeWealth non garantisce in alcun modo la loro veridicità e/o accuratezza, e non potrà in alcun modo essere ritenuta responsabile delle opinioni e/o dei contenuti espressi negli articoli dagli Autori e/o delle conseguenze che potrebbero derivare dall’osservare le indicazioni ivi rappresentate.
Specializzato in diritto tributario presso la Business School de Il Sole 24 ore e poi in diritto e fiscalità dell’arte, dal 2004 è iscritto all’Albo degli Avvocati di Milano ed è abilitato alla difesa in Corte di Cassazione. La sua attività si incentra prevalentemente sulla consulenza giuridica e fiscale applicata all’impiego del capitale, agli investimenti e al business. E’ partner di Cavalluzzo Rizzi Caldart, studio boutique del centro di Milano. Dal 2019 collabora con We Wealth su temi legati ai beni da collezione e investimento.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti