Pandora Papers, arte e paradisi fiscali

2 MIN

I Pandora papers rivelano che più di 1.600 opere d’arte di circa 400 artisti provenienti da tutto il mondo sono state scambiate segretamente attraverso società di comodo e trust nei paradisi fiscali. Altre opere sono state fatte transitare solo formalmente da Hong Kong per ragioni esclusivamente fiscali o per mantenere l’anonimato dei beneficiari. Dall’inchiesta del consorzio giornalistico ICIJ emerge l’aspetto oscuro del sistema dell’arte internazionale

Fai rendere di più la tua liquidità e il tuo patrimonio. Un’opportunità unica e utile ti aspetta gratuitamente.

Compila il form ed entra in contatto gratuitamente e senza impegno con l’advisor giusto per te grazie a YourAdvisor.

Articoli correlati