Passa il favore

Spita Sabrina
Sabrina Spita
31.5.2021
Tempo di lettura: 3'
Trevor è un ragazzo di undici anni introverso e sensibile che vive da solo con la madre costretta a lavorare dalla mattina alla sera per sbarcare il lunario.

Il primo giorno di scuola Eugene, il suo    professore di scienze sociali, chiede a lui e ai suoi compagni di scuola se sono contenti del mondo in cui vivono. Trevor risponde di no e Eugene decide di assegnare alla classe un compito: “Pensa ad un'idea per cambiare il mondo e mettila in pratica!”

Trevor, a differenza dei suoi compagni, prende molto sul serio lo stimolo del suo insegnante e nel suo piccolo fa di tutto per cercare di cambiare il mondo, ideando il metodo “Passa il favore” che consiste nell'aiutare tre persone in difficoltà, chiedendo in cambio ad ognuna di loro di fare lo stesso con altre tre persone.

Inaspettatamente questo esperimento sociale diventerà in breve tempo una catena di bontà e solidarietà che coinvolgerà centinaia di persone con dei risultati inimmaginabili.
Questa è in estrema sintesi la trama di “Un sogno per domani” che è decisamente uno dei miei film preferiti. Condivido con i protagonisti il forte desiderio di tentare di fare la differenza in questa vita.

L'attenzione e la cura dell'altro sono il filo conduttore della mia vita personale ma anche di quella professionale. 

Uno dei contributi che sento di poter dare professionalmente per lasciare un mondo migliore è il mio adoperarmi per la promozione degli investimenti ESG, ossia gli investimenti responsabili.

Incoraggiare la sostenibilità e contribuire a cambiamenti positivi e duraturi è ciò che significa Investire responsabilmente. 

Un tempo l'investimento responsabile era considerato di nicchia, oggi è diventato fondamentale.

Il cambiamento era in atto già da tempo, ma la pandemia ha indubbiamente fatto da acceleratore, avendo messo al centro dell'attenzione del mondo intero le criticità dei vecchi sistemi.

A testimonianza del forte interesse per gli investimenti sostenibili ci sono gli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite che sono una vera e propria sfida globale che coinvolge tutti i paesi e le componenti della società, dalle imprese private al settore pubblico, dalla società civile agli operatori dell'informazione e della cultura.

La sfida consiste nel trovare un equilibrio tra le tre dimensioni dello sviluppo sostenibile,

quella economica, sociale ed ecologica e mira a porre fine alla povertà, a lottare contro l'ineguaglianza, ad affrontare i cambiamenti climatici e a costruire società pacifiche che rispettino i diritti umani.

L'investimento responsabile cerca di coniugare la performance che ogni investimento cerca di raggiungere, con obiettivi che non sono solo economico-finanziari.

Esso consiste nel non avere una visione miope, concentrandosi solo su guadagni e obiettivi di breve termine, ma avere una visione di lungo periodo e di più ampio respiro.
La sempre maggiore attenzione per l'investimento responsabile registrata negli ultimi anni è ampliamente dimostrata dall'adesione ai Principi per l'Investimento Responsabile (PRI), una rete internazionale sponsorizzata dall'ONU che conta più di 1.200 firmatari tra investitori istituzionali, società di gestione del risparmio e fornitori di servizi.

L'adesione al PRI comporta il rispetto e l'applicazione dei seguenti principi:

  1. Incorporare parametri ambientali, sociali e di governance (ESG) nell'analisi finanziaria e nei processi di decisione riguardanti gli investimenti;

  2. Essere azionisti attivi e incorporare parametri ESG nelle politiche e pratiche di azionariato;

  3. Esigere la rendicontazione su parametri ESG da parte delle aziende oggetto di investimento;

  4. Promuovere l'accettazione e l'implementazione dei Principi nell'industria finanziaria;

  5. Collaborare per migliorare l'applicazione dei Principi;

  6.  Rendicontare periodicamente le attività e progressi compiuti nell'applicazione dei Principi.


Molta strada è stata fatta sotto l'aspetto della normativa e della trasparenza.

Gli investitori sono sempre più sensibili   e attenti ai temi legati agli investimenti   sostenibili e desiderosi di fare la differenza anche nelle scelte di allocazione del capitale. 

Ancor di più questa sensibilità è insita nelle nuove generazioni, perciò credo fermamente che questo interesse sia destinato a crescere in futuro.

Anch'io, nell'ambito delle mie possibilità e come il piccolo Trevor, sto provando a fare la mia parte, cercando di dare il buon esempio e sensibilizzando i miei clienti a fare scelte consapevoli e sostenibili anche negli investimenti, nella speranza che decidano anche loro di “passare il favore”.
Opinione personale dell’autore
Il presente articolo costituisce e riflette un’opinione e una valutazione personale esclusiva del suo Autore; esso non sostituisce e non si può ritenere equiparabile in alcun modo a una consulenza professionale sul tema oggetto dell'articolo. WeWealth esercita sugli articoli presenti sul Sito un controllo esclusivamente formale; pertanto, WeWealth non garantisce in alcun modo la loro veridicità e/o accuratezza, e non potrà in alcun modo essere ritenuta responsabile delle opinioni e/o dei contenuti espressi negli articoli dagli Autori e/o delle conseguenze che potrebbero derivare dall’osservare le indicazioni ivi rappresentate.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti