Tecnologia, il migliore alleato per la crescita dei Fia

3 MIN

Sono diversi i fattori che stanno influenzando la domanda di supporto tecnologico nel segmento dei fondi di investimento alternativi. Glie esperti di Objectway ci aiutano ad individuarli e a comprenderne sfide e le potenzialità per

La domanda di supporto tecnologico da parte di asset manager e intermediari finanziari che operano nel segmento dei fondi di investimento alternativi (fia) sta venendo ridisegnata da alcuni importanti fattori che vedono proprio nella tecnologia il loro fil rouge. Sono quattro quelli che influiscono maggiormente: diversificazione del business, apertura degli investimenti alla clientela individuale, aumento del peso della normativa e potenziamento dell’operatività. Ne parlano ai lettori di We Wealth Gianbattista Geroldi e Paolo Bonacina, rispettivamente CEO Italia e BPO Service Operation Director di Objectway, azienda che fornisce servizi per wealth, banking e asset management a livello globale.

I 4 trend che stanno cambiando il mercato dei fia

Il primo trend che sta giocando un ruolo cruciale nello sviluppo dei fondi di investimento alternativi è quello della diversificazione del business. “Sempre più operatori – spiega Geroldi – stanno abbracciando una logica multiasset, integrando nelle proprie strategie differenti classi di attivi, ciascuno dei quali con peculiari caratteristiche operative. I provider di soluzioni tecnologiche devono supportare tale cambiamento sia a livello di piattaforme e strumenti che di competenze specifiche”.

Il secondo è quello dell’ampliamento delle fasce di clientela che accedono agli investimenti in alternative asset. “I fia si sono sempre di più aperti alla clientela individuale e i gestori si dovranno progressivamente interfacciare non più con poche decine di investitori istituzionali ma con migliaia di singoli investitori. I fornitori di soluzioni tecnologiche possono supportare questa apertura del mercato attraverso soluzioni in grado di scalare l’attività dei gestori per rispondere alla crescente domanda di questo nuovo segmento”, prosegue l’esperto.

Il terzo trend è individuato nel peso sempre più rilevante ricoperto dalla compliance normativa, sia a livello nazionale che europeo. “Non è errato dire che è stata anche la forza degli obblighi normativi a portare ad un’evoluzione importante del ruolo della tecnologia e della percezione che gli operatori finanziari hanno dei provider di soluzioni tecnologiche come Objectway.” Il legislatore e gli organi di vigilanza, infatti, richiedono un volume sempre maggiore e dettagliato di informazioni: dall’adeguata verifica della clientela alle procedure per il controllo antiriciclaggio, la tecnologia rappresenta non solo un valido alleato, ma un vero e proprio enabler che può trasformare un onere in un’opportunità. “Maggiori informazioni da raccogliere significa anche maggiori informazioni da mettere al servizio del business: rispetto a tale aspetto, la tecnologia gioca un ruolo cruciale nella raccolta, utilizzo e trasmissione dei dati”, aggiunge Geroldi.

L’ultimo trend, che è sia conseguenza che complemento degli altri tre, è quello del potenziamento dell’operatività nella gestione del business. “La digitalizzazione e la progressiva adozione di componenti di intelligenza artificiale rappresentano un potente strumento al servizio dei fia, che grazie all’evoluzione tecnologica possono espandere le proprie attività in termini di gestione simultanea di differenti asset class, tipologie di clienti e adempimenti normativi, riducendo al contempo le attività manuali e focalizzandosi sul core business e sulle competenze chiave”, spiega Geroldi.

Integrazione e innovazione per servire il cambiamento

Quando si parla di fia, occorre ricordare che all’elevata diversificazione offerta dagli strumenti alternativi corrisponde un altrettanto elevato grado di complessità della loro gestione. “Le Sgr – spiega Bonacina, si trovano spesso a dover amministrare contemporaneamente asset tra loro molto differenti (basti pensare alla differenza che intercorre tra un credito commerciale e un immobile), ciascuno sottostante a precisi obblighi normativi di natura informativa, regolamentare, fiscale e contabile. Tutto ciò causa un considerevole dispendio di tempo, denaro e capitale umano. In questo senso, il supporto tecnologico è fondamentale, perché può automatizzare  tutte quelle mansioni a basso valore aggiunto che sottraggono tempo e risorse ai professionisti. Viene così data a questi ultimi la possibilità di concentrarsi maggiormente sulle operatività più strategiche, favorendo una gestione più agile e dinamica, che rende più efficienti e veloci le procedure che intercorrono tra Sgr, authorities e investitori”.

Siamo convinti che la tecnologia funzioni bene quando non si vede. Per questo la user experience deve essere quanto più intuitiva possibile tanto per gli operatori quanto per gli investitori, a maggior ragione quando si parla di asset complessi come nel caso dei fia. Ciò che gli operatori come Objectway possono offrire ai player è proprio un supporto tecnologico facile da utilizzare e integrato tra le diverse funzioni e la nostra mission è proprio quella di offrire una piattaforma unica con cui sia possibile gestire in maniera efficiente ed integrata tutti i processi operativi. Tutto questo non è possibile senza una vasta esperienza nella gestione di tutti gli aspetti della digitalizzazione, e senza la capacità di assistere l’asset manager con organizzazione, struttura, flessibilità e competenze tecnologiche” aggiunge Bonacina.

Il supporto di Objectway per gestori e intermediari di fia

Objectway offre le proprie soluzioni sia in modalità Software as a Service (SaaS) che in modalità Business Process as a Service (BPaaS), coprendo e supportando tutta la catena del valore dei mercati privati. Per far ciò la società investe costantemente in innovazione, potenziamento tecnologico, digitalizzazione, automazione dei processi, così da rispondere a tutte le esigenze dei clienti.

Crediamo che la tecnologia possa contribuire ad avvicinare l’investitore all’investimento e questo è ancora più vero nel caso dei fia” spiega Geroldi. Il trend positivo per i fondi di investimento alternativi, infatti, dipende in larga parte dalla necessità del mercato di coprire il gap tra gli investimenti tradizionali e quelli alternativi. Ai partner strategici come Objectway spetta il compito di fornire strumenti utili a fornire ai gestori soluzioni e piattaforme digitali necessarie a favorire una comunicazione bidirezionale con le società partner e con i clienti. Soprattutto per questi ultimi, infatti, maggiore comunicazione significa maggiore chiarezza e dunque maggiore fiducia”.

GLI INVESTIMENTI ALTERNATIVI POSSONO AIUTARTI A DIVERSIFICARE IL TUO PATRIMONIO E A RIDURRE LA CORRELAZIONE DAI MERCATI. SCOPRI PERCHE’

Compila il form qui sotto, ti colleghiamo con un consulente, per i tuoi obiettivi specifici.

Articoli correlati