Deutsche Bank, utile per quattro: al top da dieci anni

Lorenzo Magnani
Lorenzo Magnani
27.1.2022
Tempo di lettura: 2'
2,5 miliardi di euro di utile netto per Deutsche Bank nel 2011, il risultato migliore degli ultimi dieci anni. Investment banking e asset management trainano i profitti negli ultimi tre mesi dell'anno

Deutsche Bank nel 2021 ha riportato un utile netto pari a 2,5 miliardi di euro. Un risultato così positivo non si vedeva dal 2011

I ricavi trimestrali dell'investment banking sono aumentati sensibilmente negli ultimi tre mesi, in contrasto con quanto si aspettavano gli analisti

"Siamo lieti di tornare a distribuire il capitale ai nostri azionisti come avevavmo promesso nell'estate del 2019" ha commentato Christian Sewing, amministratore delegato di Deutsche Bank

Deutsche bank ha messo a segno il migliore anno da dieci anni a questa parte. L'utile netto della banca tedesca infatti è aumentato di quattro volte nel corso degli ultimi dodici anni, arrivando ai livelli toccati l'ultima volta nel 2011. A guidare i profitti nell'ultimo trimestre sono stati in particolare la divisione dell'investiment banking e quella dell'asset management, i cui risultati hanno compensato l'aumento generale dei costi. Risultato dopo due anni l'utile tornerà ad essere distribuito. 145 milioni di euro sono pronti a trasformarsi in dividendi, nonostante gli analisti si aspettassero una perdita di 130 milioni di euro.

Trimestre d'oro


Nell'ultimo trimestre del 2021 l'utile netto è aumentato del 67% a 315 milioni di euro, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Gli analisti avevano previsto un utile di appena 26 milioni di euro. Ad aiutare i risultati è stato uno sgravio fiscale pari a 234 milioni di euro. Le entrate sono aumentate dell'8% a 5,9 miliardi di dollari, mentre le spese non relative agli interessi sono aumentate del 11%. La divisione che ha sorpreso di più gli analisti è stato l'investment banking, i cui ricavi sono cresciuti su base annua del 1% salendo a 1,9 miliardi di euro. Il calo del 14% nel trading fix income and currency (Fic) è stato compensato da una crescita del 29% nelle entrate di origination e advisory. A preoccupare il management è invece la pressione sui salari dovuta alla guerra sempre più intensa per il talento.

Non trovi tutte le informazioni che ti servono? Consulta direttamente i nostri esperti gratuitamente.

Asset management e private banking


Bene anche l'asset management le cui entrate sono cresciute del 21% a 2,7 miliardi di euro nel 2021, grazie alla crescita sia delle commissioni di gestione che delle commissioni di performance. Gli asset in gestione sono cresciuti a un record di 928 miliardi di euro, con un aumento di 135 miliardi euro o del 17% nel corso dell'anno. Gli afflussi dell'intero anno negli asset esg sono stati pari a 19 miliardi di euro, ovvero circa il 40% degli afflussi netti totali. Nel quarto trimestre, le entrate sono state pari a 789 milioni di euro, in crescita del 32% rispetto al quarto trimestre del 2020. Più modesta la performance del private banking. Le entrate per il 2021 sono in aumento del 1% a 8,2 miliardi di euro, mentre nel quarto trimestre sono stati pari a 2 miliardi in crescita del 4%.

Obiettivo 8% sul patrimonio netto


Christian Sewing, amministratore delegato di Deutsche Bank, ha dichiarato: "Nel 2021, abbiamo quadruplicato il nostro utile netto e consegnato il nostro miglior risultato in dieci anni, lasciandoci alle spalle quasi tutti i costi di trasformazione previsti. Tutte e quattro le attività principali hanno raggiunto o superato i nostri obiettivi e la riduzione dei legacy asset è progredita più velocemente del previsto. Siamo lieti di tornare a distribuire il capitale ai nostri azionisti come avevavmo promesso nell'estate del 2019. I nostri progressi fronte trasformazione e i risultati finanziari del 2021 forniscono un punto di partenza per raggiungere l'obiettivo di un ritorno sul patrimonio netto tangibile dell'8% nel 2022".

Dividendi e buyback


Alla luce di questi risultati la banca tedesca ha aperto la porta per un dividendo di 0,20 euro per azione (l'ultimo dividendo pari a 0,11 pagato da Deutsche Bank è stato nel 2019). La banca ha anche detto che sta riacquistando 300 milioni di euro, come parte del suo impegno a restituire 5 miliardi di euro agli azionisti nel tempo.

Vorresti approfondire la tematica trattata contattando uno dei nostri esperti? E' gratuito, facile e veloce!

Laureato in Finanza e mercati Internazionali presso l’Università Cattolica di Milano, nella redazione di We Wealth scrive di mercati, con un occhio anche ai private market. Si occupa anche di pleasure asset, in particolare di orologi, vini e moto d’epoca.
La redazione vi consiglia altri articoli

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti