Pandolfini dall'archeologia al design

Teresa Scarale
Teresa Scarale
9.3.2022
Tempo di lettura: 2'
La casa d'aste fiorentina dà corso al suo programma 2022, presentando la terza edizione della vendita Design e Arti Decorative del XX secolo
Sulla copertina del catalogo campeggia un grande tavolo da pranzo rivestito in metalli lavorati firmato dall'artista-artigiano-designer Lorenzo Burchiellaro. Il catalogo è quello della casa d'aste Pandolfini dedicato alla vendita Design e Arti Decorative del XX secolo del 13 aprile, il terzo appuntamento dopo i primi due del 2021, segno di un'attenzione sempre maggiore al design del collezionismo italiano.
Pandolfini dall'archeologia al design

Osvaldo Borsani

I pezzi in asta saranno 200, scelti con l'intenzione di suscitare interesse anche nel panorama internazionale.


Michele De Lucchi

Fra i lotti che si preannunciano più combattuti, cinque sculture aeree disegnate da Michele De Lucchi e realizzate dagli artigiani della Fenice per la Biennale di architettura di Venezia. Poi, alcune illuminazioni ArredoluceStilnovo e Venini, ma anche Fontana Arte e Arteluce, tra le quali spiccano i progetti di Gio PontiMax Ingrand, Gino Sarfatti e un “6 Lune” di Angelo Lelii.

pandolfini design
Stilnovo

Presente anche una raffinata selezione di creazioni di Osvaldo Borsani con alcuni inediti, e una credenza di Paolo Buffa prodotta da Arrighi negli anni '30.

La vendita comprende anche un tappeto pezzo unico di Alessandro Mendini, una rarissima poltrona reclinabile disegnata da Marc Newson per la Qantas First Class lounges negli aereporti internazionali di Sydney e Melbourne, e una selezione di arredi disegnati da Marzio Cecchi e prodotti da Studio Most per un appartamento privato e oggetti di Gastone Rinaldi, Luigi Serafini, Giuseppe Ostuni, Gae Aulenti, Ettore Sottsass di cui alcuni mai apparsi sul mercato fino ad oggi.



Per gli amanti del genere, presenti anche alcuni elementi di decoro in ceramica, come i trenta moduli da parete ideati da Nino Caruso e prodotti da Marazzi e un nucleo di oggetti Chini, opere realizzate prima da Galileo e poi da Augusto per Arte della Ceramica e Fornaci San Lorenzo.

pandolfini design
Nino Caruso

L'esposizione fiorentina di Palazzo Ramirez-Montalvo sarà preceduta dal 1 al 4 aprile da una. anteprima nella sede via Manzoni 45 a Milano.


Osvaldo Borsani


Galileo Chini
Caporedattore Pleasure Asset. Giornalista professionista, garganica, è laureata in Discipline Economiche e Sociali presso l'Università Bocconi di Milano. Scrive di finanza, economia, mercati dell'arte e del lusso. In We Wealth dalla sua fondazione

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti