Bond sotto zero: la montagna dei tassi negativi si sgretola

Lorenzo Magnani
Lorenzo Magnani
14.1.2022
Tempo di lettura: 2'
La stretta monetaria delle banche centrali sta diminuendo lo stock di bond a rendimento negativo. Solo da inizio anno 2 mila miliardi di dollari di debito sono tornati a pagare un tasso sopra lo zero

Secondo un indice Bloomberg sul reddito fisso, nel 2020 il valore del debito con rendimento negativo era arrivato a toccare i 18,4 miliardi di dollari

L'ammontare di debito a rendimento negativo è sceso di 2 mila miliardi dall'inizio dell'anno e ora costituisce circa il 18% dell'indice obbligazionario Bloomberg Global Aggregate, rispetto al 30% di un anno fa.

Con l'inflazione che avanza – negli Usa l'ultimo dato parla di prezzi da un anno all'altro più alti del 7% - le banche centrali hanno posto difatti alla politica economica espansiva, che acceleratasi durante la pandemia, andava avanti da molti anni. Gli effetti si iniziano a vedere sui mercati finanziari, in particolare lato obbligazionario. Le aspettative degli investitori hanno infatti portato i tassi d'interesse a livelli più alti del normale. A dicembre il tasso del Treasury a dieci anni è aumentato di 32 punti base toccando l'1,76%, un livello che non si vedeva dal febbraio scorso. Di pari passo molti bond a più breve scadenza, da tempo ancorat...

Caro lettore,
per continuare ad informarti con i nostri contenuti esclusivi accedi o registrati GRATUITAMENTE!

Solo così potrai:

  • Continuare ad informarti grazie ai nostri contenuti come articoli, guide e white papers, podcast, dirette
  • Richiedere di essere contattato da un esperto
  • Fare una domanda sulla gestione del tuo patrimonio ed entrare in contatto con i migliori e esperti del settore GRATUITAMENTE
  • E tanto altro ancora

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti