Pmi, la Legge di Bilancio 2022 proroga il credito d'imposta sulle Ipo

alberto-battaglia
Alberto Battaglia
30.12.2021
Tempo di lettura: 3'
Il Credito di Imposta sui costi di quotazione è stato prorogato per tutto il 2022 con uno stanziamento da 5 milioni di euro

Il Credito d'Imposta, introdotto la prima volta nel 2018, potrà valere fino a 200mila euro

Dal 2017 in avanti, con l'entrata in gioco dei Pir e del Cdi le quotazioni in Borsa delle piccole e medie imprese hanno avuto una decisa accelerazione, ha affermato IR Top Consulting

Con l'approvazione definitiva della Legge di Bilancio 2022, passata alla Camera il 30 dicembre con 355 voti favorevoli 45 contrari, viene prorogato anche il Credito di Imposta sui costi di quotazione (Cdi): uno strumento che, negli ultimi tre anni, aveva incoraggiato la quotazione in Borsa delle Piccole e medie imprese.La misura, introdotta nell'ultima Legge di Bilancio attraverso un emendamento presentato dalla Lega, prevede la proroga del Cdi per tutto il 2022 con uno stanziamento da 5 milioni di euro. Per le Pmi italiane che si quotano in un mercato regolamentato o in sistemi multilaterali di negoziazione come Euronext Growth Milan (l'ex Aim), vi...
“La quotazione si configura come lo strumento finanziario più efficace per raccogliere capitale in equity a sostegno di tutte le società che vogliono svilupparsi in Italia e all'estero e ampliare la propria quota di mercato, investendo in innovazione e tecnologia”, ha commentato Anna Lambiase, Ceo di IR Top Consulting, “le oltre 230 quotate sul listino hanno raccolto capitali privati per oltre 4,7 miliardi di euro in Ipo. Il governo, attraverso lo stanziamento di 5 milioni di euro permetterà al nostro Paese di proseguire il percorso di transizione Equity delle Pmi favorendo l'incontro tra domanda e offerta di capitali growth”.

“Nel nostro ruolo di advisor finanziario stiamo assistendo ad una domanda in fortissima crescita da parte di nuove Pmi per la valutazione dei requisiti di quotabilità”, ha concluso Lambiase, “affiancando nel percorso di Ipo società appartenenti a settori tradizionali quali l'industriale e la finanza e innovativi come la medicina alternativa e le tecnologie applicate alla sostenibilità”.

Caro lettore,
per continuare ad informarti con i nostri contenuti esclusivi accedi o registrati GRATUITAMENTE!

Solo così potrai:

  • Continuare ad informarti grazie ai nostri contenuti come articoli, guide e white papers, podcast, dirette
  • Richiedere di essere contattato da un esperto
  • Fare una domanda sulla gestione del tuo patrimonio ed entrare in contatto con i migliori e esperti del settore GRATUITAMENTE
  • E tanto altro ancora

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti