L'inarrestabile ascesa delle artiste donne nell'arte

Tempo di lettura: 3'
Nella cinquantesima edizione della Bussola dell'arte tedesca sono le donne ad aver scalato più posizioni nella classifica generale dedicata agli artisti valutati in base al riscontro accademico-istituzionale. E anche tra gli artisti emergenti sono sempre più donne a rappresentare le “stelle di domani” insieme a artisti di origine africana e afro-americani
La Bussola dell'arte 2020 (Kunstkompass in tedesco) appena pubblicata da Capital in Germania vede trionfanti le artiste donne con opere spesso impegnate socialmente o ecologicamente. Attenzione crescente anche per gli artisti provenienti da Africa, Sud America e Asia, che entrano nella top 100 della prestigiosa classifica tedesca.
L'artista Katharina Grosse è l'artista che ha scalato più posizioni. Con un incremento di 3.150 punti rispetto all'anno precedente e 15 salti di posizione, Grosse sale al 94 ° posto, entrando per la prima volta nella top 100 degli artisti contemporanei più importanti al mondo. Altri grandi passi in avanti li hanno registrati al 98 ° posto Georg Herold, Doug Aitke al 99° posto e James Turrell al 100°.

Nella classifica di quest'anno dei 100 migliori artisti contemporanei, Gerhard Richter, Bruce Nauman, Georg Baselitz, Rosemarie Trockel e Cindy Sherman occupano le prime cinque posizioni. Richter è al primo posto per la diciassettesima volta consecutiva.

Per quanto riguarda la classifica degli artisti non più viventi, a cui è assegnata la sezione “Olympus of Art”, troviamo sul podio Andy Warhol, Joseph Beuys e Sigmar Polke.

Nella sezione dedicata alle "Stelle di domani" continuano le tendenze degli ultimi anni. Anche tra gli emergenti le donne hanno guadagnato nuovo terreno. Circa la metà delle 100 "Stelle di domani" sono infatti donne e hanno raggiunto posizioni di primo piano. Al primo posto troviamo infatti la nigeriana Otobong Nkanga, che vive ad Anversa, e che vuole sensibilizzare il pubblico sulle questioni ambientali. Qual è la “stella di domani” che merita particolare attenzione? Secondo Linde Rohr-Bongard, responsabile della Bussola dell'arte da oltre 30 anni e moglie del suo compianto ideatore, Willi Bongard, l'artista da seguire è la tedesca Nevin Alada.

Un'altra tendenza che si ricava dalla classifica riservata alle stelle emergenti è che il business dell'arte sta diventando sempre più globale. Molti nuovi arrivati ​​provengono da regioni che in precedenza non erano rappresentate nella classifica come Brasile, Kenya, Argentina o Iraq.

A livello generale la nazione leader nell'arte contemporanea nel 2020 è la Germania che con 29 artisti tra i primi 100 supera gli Stati Uniti con 27 artisti, sul gradino più altro nel 2019. Come l'anno precedente, il terzo posto è della Gran Bretagna con dodici artisti tra i primi 100 artisti contemporanei. La forma d'arte dominante è l'installazione seguita dalla pittura e della scultura.

Dal 1970 la "Capital Art Kompass" misura la fama e il rango degli artisti contemporanei in tutto il mondo nel modo più oggettivo possibile attribuendo punti in funzione, non già delle vendite, ma delle mostre personali in rinomati musei internazionali, della partecipazione a una delle 100 mostre collettive annuali più influenti come Documenta a Kassel, delle recensioni in riviste d'arte rinomate, degli acquisti dai principali musei, delle onorificenze con premi, e, per le sculture, anche delle installazioni in aree pubbliche. I punti sono aggiunti annualmente dal 1970 e determinano la posizione in classifica. Il database conta oggi più di 30.000 artisti e sono monitorati più di 300 musei nel mondo.

Nessuno degli artisti in vetta alla classifica tedesca occupa posizioni nella classifica stilata invece dal mercato per l'anno 2019 (i dati 2020 non sono ancora disponibili). Per il mercato, a guidare la classifica delle cinque opere che hanno cambiato proprietario al prezzo più alto del 2019, è Claude Monet. Segue Jeff Koons e subito dopo Robert Rauschenberg e Paul Cézanne. A chiudere la classifica è Pablo Picasso.

Nella classifica Kunstkompass relativa al 2019 si trovano invece Gerhard Richter, Bruce Nauman, Georg Baselitz, Rosemarie Trockel e Cindy Sherman che occupano le prime cinque posizioni nello stesso ordine del 2018.

Il mercato, che considera i valori economici delle opere scambiate nelle aste e negli altri canali di vendita ufficiali e fotografa i risultati nel solo anno di riferimento, è stato sicuramente influenzato dalle poche opere di qualità disponibili alla vendita degli artisti più affermati che per il 2019 hanno registrato un calo rispetto agli anni precedenti.

Su un dato le due classifiche invece convergono. Anche per il mercato trova conferma il trend delineato da Kunstkompass che vede in grande ascesa le artiste donne in termini di crescita percentuale a cui si aggiunge la grande attenzione del settore nei confronti dell'arte contemporanea africana e degli artisti Afro-Americani.

alessandro@we-wealth.com
Opinione personale dell’autore
Il presente articolo costituisce e riflette un’opinione e una valutazione personale esclusiva del suo Autore; esso non sostituisce e non si può ritenere equiparabile in alcun modo a una consulenza professionale sul tema oggetto dell'articolo. WeWealth esercita sugli articoli presenti sul Sito un controllo esclusivamente formale; pertanto, WeWealth non garantisce in alcun modo la loro veridicità e/o accuratezza, e non potrà in alcun modo essere ritenuta responsabile delle opinioni e/o dei contenuti espressi negli articoli dagli Autori e/o delle conseguenze che potrebbero derivare dall’osservare le indicazioni ivi rappresentate.
Specializzato in diritto tributario presso la Business School de Il Sole 24 ore e poi in diritto e fiscalità dell’arte, dal 2004 è iscritto all’Albo degli Avvocati di Milano ed è abilitato alla difesa in Corte di Cassazione. La sua attività si incentra prevalentemente sulla consulenza giuridica e fiscale applicata all’impiego del capitale, agli investimenti e al business. Collabora da più di un decennio con uno studio boutique del centro di Milano.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti