EVENTO « III° PRIVATE MARKET SUMMIT » Idee per capitali pazienti in un mondo che cambia EVENTO IN DIRETTA REGISTRATI

Monete in oro, come investire fra collezionismo e borsa | WeWealth

Monete in oro, come investire fra collezionismo e borsa: una guida

Luca Alagna
16.6.2023
Tempo di lettura: 3'
La coniatura delle monete in metallo prezioso è sempre stata indice di ricchezza, potere e stabilità. In piena era digitale, l’oro è ancora riconosciuto come bene rifugio per eccellenza. Ai fini dell’investimento, è meglio scegliere quelle con valore numismatico e quelle con valore di borsa? Qual è la differenza?

Nel vasto mondo della monetazione, le coniazioni in metallo prezioso (oro, argento e platino), sono sempre state le più ricercate e collezionate. Sin dall’antichità, possederle ha contraddistinto ricchezza, potere e stabilità. La coniatura delle monete in metallo prezioso, ha segnato gran parte della storia dell’uomo, ha alimentato la sete di conquista per terre ricche di giacimenti e ha rappresentato la grandezza del sovrano e della nazione. Non meravigliamoci quindi se anche oggi, in piena era digitale, l’oro, il più desiderato tra i metalli, è riconosciuto dall’uomo come bene rifugio per eccellenza. Nella storia economica delle nazioni, tutte le valute che si sono susseguite, hanno sempre sofferto di una certa instabilità, mentre il valore dell’oro garantisce un minimo di stabilità in più.


20 dollari


Sterlina, Regina Elisabetta


Le monete in oro ed in metallo prezioso in genere, si dividono in due gruppi: quelle con valore numismatico e quelle con valore di borsa o da investimento. Le monete con valore numismatico seguono le principali norme utilizzate per quotare una moneta ovvero rarità e qualità. È importante che colui che si avvicina a questo ambito sia animato da passione e curiosità e si affidi a commercianti professionisti per avviare un percorso di costruzione di una collezione attraverso un cammino fatto di scambi reciproci nei quali saranno veicolati valori quali cultura collezionistica e storica. 


Marengo svizzero


Queste monete sono trattate in mercati specifici nei quali è prevista la vendita diretta oppure una mediazione tramite asta pubblica. Il valore delle tipologie monetarie da investimento dipende solo dal peso e dalla purezza dei materiali utilizzati, per questo sono molto richieste da chi vuole semplicemente investire, parliamo in questo caso di bene rifugio. 


100 Pesos Cile


Cosa si intende esattamente per monete da investimento?

Lo dice la legge 7/2000 “…Le monete d’oro di purezza pari o superiore a 900 millesimi, coniate dopo il 1800, che hanno o hanno avuto corso legale nel Paese di origine, normalmente vendute a un prezzo che non supera dell’80 per cento il valore sul mercato libero dell’oro in esse contenuto, incluse nell’elenco predisposto dalla Commissione delle Comunità europee ed annualmente pubblicato nella Gazzetta Ufficiale delle Comunità europee, serie C, nonché le monete aventi le medesime caratteristiche, anche se non ricomprese nel suddetto elenco; con decreto del Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione economica sono stabilite le modalità di trasmissione alla Commissione delle Comunità europee delle informazioni in merito alle monete negoziate nello Stato italiano che soddisfano i suddetti criteri…..” Investire una parte dei propri risparmi in monete in oro potrebbe avere dei vantaggi, sono facilmente trasportabili e divisibili, il loro peso ne determina il valore in quanto hanno quotazioni ufficiali, sono facilmente riconoscibili, sono liquidabili in tempi brevi e in tutto il mondo. 


Dove si possono acquistare le monete da investimento?

Sempre la Legge n. 7/2000, ha affidato il commercio di oro da investimento a società con determinati requisiti; infatti, esistono gli operatori autorizzati dalla Banca d’Italia (Operatori professionali in oro), i quali, oltre a rilasciare la documentazione comprovante l’acquisto e l’importo corrisposto, saranno anche garanti dell’autenticità delle monete vendute, aspetto particolarmente attenzionato in questi tempi. Infatti, si stanno riscontrando tentativi di truffa a mezzo di riproduzioni con titolo dell’oro più basso o addirittura copie in metallo vile foderate in oro; pertanto, si consiglia di evitare acquisti presso attività o siti on line di cui non si può stabilire la legittimità o acquisti da privati, soprattutto se molto vantaggiosi, senza le opportune precauzioni.

Quali sono le principali monete da investimento e le loro caratteristiche: 

La sterlina inglese o Gold Sovereign, con oro puro: 917 % (22 carati), peso gr. 7,98 e un diametro di mm 22,05 è sicuramente la più famosa e ricercata. Coniata dal 1817 ad oggi, può avere l'effige della Regina Vittoria, di Re Edoardo VII, Re Giorgio V e della Regina Elisabetta II. È stata emessa da poco l’emissione 2023 con l’effige di Re Carlo III. 

A seguire, la vasta tipologia dei Marenghi (foto apertura, ndr) con titolo 900/1000 e peso gr. 6,45. Il Marengo è una storica moneta il cui nome deriva dall’omonimo comune piemontese, teatro della famosa battaglia e che ha circolato in Europa dall’Ottocento fino alla fine della Prima guerra mondiale. La sua coniatura fu il primo tentativo degli stati europei di avere una moneta unica introducendo l’Unione Monetaria Latina. Si trattava di una convenzione, firmata nel 1865 a Parigi, inizialmente fra Francia, Italia, Svizzera e Belgio, per poi coinvolgere altri Stati fino ad arrivare a comprenderne 32. I firmatari si impegnavano a coniare monete d’oro con valore nominale di 20 franchi o lire a seconda della valuta locale, con titolo, peso e diametro uguale. Con l’Unione Monetaria Latina ogni marengo d’oro poteva essere scambiato con altri marenghi appartenenti a Stati diversi con rapporto paritario, proprio come avviene oggi con l’euro. 


100 soles, Perù


Per chiudere questo breve excursus sulla monetazione da investimento accennerei a queste altre tipologie commercialmente molto usuali quali: i 20 $ USA (gr. 33,43, titolo 900); 50 Pesos Messicano (gr. 41,66 titolo 900); 100 Pesos Cile (gr. 20,33, titolo 900); Kruger rands Sud Africa (gr. 34,10, titolo 916); 100 Soles Perù (gr. 46,98, titolo 900).



50 Pesos



Krugerrand


Opinione personale dell’autore
Il presente articolo costituisce e riflette un’opinione e una valutazione personale esclusiva del suo Autore; esso non sostituisce e non si può ritenere equiparabile in alcun modo a una consulenza professionale sul tema oggetto dell'articolo.
WeWealth esercita sugli articoli presenti sul Sito un controllo esclusivamente formale; pertanto, WeWealth non garantisce in alcun modo la loro veridicità e/o accuratezza, e non potrà in alcun modo essere ritenuta responsabile delle opinioni e/o dei contenuti espressi negli articoli dagli Autori e/o delle conseguenze che potrebbero derivare dall’osservare le indicazioni ivi rappresentate.
Commerciante professionista, consulente e perito numismatico. In tale ruolo ha svolto numerose perizie e consulenze ad organi di polizia e Avvocati in sede giudiziaria e come Consulente Tecnico d’Ufficio del Giudice. Catalogato e periziato monete per conto di alcune soprintendenze e musei italiani. Componente della NIP (Numismatici Italiani Professionisti), dalla sua fondazione, svolgendo l’incarico di segretario, presidente e attualmente di vicepresidente. E’ iscritto al RE.N.N.P.E (Registro Nazionale NIP Periti Esperti), componente dell’A.I.S. (Appraiser International Society) e della Società Numismatica Italiana. È un professionista convenzionato A.N.T.I.C.O. (Associazione Nazionale Tutela Il Comparto Oro). Collabora come consulente per le Aste pubbliche della Numismatica Crippa srl Milano e per la Casa d’aste Cambi Genova. Ha al suo attivo varie pubblicazioni e articoli inerenti alla numismatica, in particolare sarda e di Casa Savoia.

Cosa vorresti fare?