Mercati in tilt: anche gli hedge fund scaricano le azioni

Lorenzo Magnani
Lorenzo Magnani
16.5.2022
Tempo di lettura: 2'
Guerra e inflazione hanno reso le azioni meno attraenti: anche i fondi più rischiosi, gli hedge fund, stanno voltando loro le spalle

Il Financial Times ha evidenziato come gli hedge fund, appesantiti dalle perdite dei mercati delle ultime settimane, stiano fuggendo anche loro dalle azioni

Secondo Goldman Sachs, da inizio anno i fondi azionari long-short hanno perso il 18,3% (dato di mercoledì 12 aprile)

Dal “there is no alternative” al tutto tranne che le azioni. E non sono solo i piccoli investitori, che presi dalla paura, sono fuggiti dai mercati. Anche i grandi speculatori, gli hedge fund, sembrano avere scaricato le fedeli azioni, che nello scorso biennio avevano fatto la loro fortuna. Inflazione e guerra hanno cambiato tutto e ora la fiducia verso l’asset class per eccellenza sembra essere svanita.

Il periodo nero per Wall Street ha portato giovedì scorso l’S&P 500 a quotare a un prezzo di quasi il 20% - soglia che certifica un bear market – inferiore rispetto al picco raggiunto ad inizio anno, dopo aver registrato sei settimane consecutive di perdite, così come anche il Ftse All-World Index: la peggiore striscia dalla crisi del 2008. I mercati in profondo rosso hanno affossato le performance degli hedge fund. Secondo le stime di Goldman Sachs, i fondi azionari long-short, che si distinguono per la capacità di proteggere il denaro dei clienti nei mercati in ribasso, hanno perso il 18,3% nell'anno fino a mercoledì compreso.

Secondo il Financial Times, il forte calo ha spinto i fondi che operano con Goldman Sachs, Morgan Stanley e JPMorgan Chase - tre dei maggiori broker di Wall Street - a ridurre ulteriormente le loro posizioni nel corso dell'ultima settimana. "Quando si assiste a movimenti giornalieri degli indici nell’ordine del 2,5 o 3,5%, non si tratta solo di movimenti quotidiani guidati dalla volatilità del trading", ha dichiarato Peter Giacchi, a capo del team di floor trading di Citadel Securities alla Borsa di New York, intervistato dal Ft. "È evidente che è in atto una riduzione della leva finanziaria, non è solo rumore, è chiaro che le persone stanno togliendo il rischio".

Giovedì Goldman Sachs ha riportato cinque giorni consecutivi di calo della leva lorda - una misura dell'esposizione complessiva di un fondo alle oscillazioni dei prezzi delle azioni - tra i suoi clienti hedge fund azionari long-short statunitensi. Si tratta della riduzione maggiore da quando la banca ha iniziato a tracciare i dati nel 2016. Morgan Stanley ha invece rilevato che la leva lorda dei suoi clienti è scesa al livello più basso dall'aprile 2020, superando di appena il 15% il minimo toccato nel marzo dello stesso anno, quando la pandemia ha spinto gli Stati Uniti in recessione.

Laureato in Finanza e mercati Internazionali presso l’Università Cattolica di Milano, nella redazione di We Wealth scrive di mercati, con un occhio anche ai private market. Si occupa anche di pleasure asset, in particolare di orologi, vini e moto d’epoca.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti