Banca Widiba, Di Ciommo nominato prorettore della Luiss

Tempo di lettura: 3'
Il presidente di Banda Widiba è stato nominato prorettore della Luiss. La delega assegnata a Francesco Di Ciommo è quella alle relazioni con gli Alumni

Francesco Di Ciommo, presidente di Banca Widiba, è stato nominato prorettore per le relazioni con gli Alunni della Luiss Guido Carli per il triennio 2021/2024

"E' un grande onore, oltre che una bella responsabilità, quella di servire nei prossimi tre anni la mia Università nel ruolo di Prorettore” ha commentato Francesco Di Ciommo

Il presidente di Banca Widiba - banca che offre una piattaforma online personalizzabile e una Rete di oltre 500 Consulenti finanziari presenti su tutto il territorio - Francesco Di Ciommo è stato nominato prorettore per le Relazioni con gli Alumni della LUISS Guido Carli per il triennio 2021/2024. Ad annunciarlo è stato ieri il consiglio di amministrazione del prestigioso Ateneo promosso da Confindustria e presieduto da Vincenzo Boccia, che ha anche confermato il professor Andrea Prencipe nel ruolo di rettore dell'Università.
L'avv. Di Ciommo, titolare dello studio legale Di Ciommo & Partners, è professore Ordinario di Diritto Privato presso il dipartimento di Impresa e Management della stessa LUISS, dove ha insegnato anche Legal Issues in Marketing e Principles of Civil Law nel Dipartimento di Economia e Finanza. Egli è inoltre responsabile dell'area giudica della Business School della stessa Università.

"E' un grande onore, oltre che una bella responsabilità, quella di servire nei prossimi tre anni la mia Università nel ruolo di prorettore”, ha commentato Francesco Di Ciommo. “La delega che mi è stata assegnata, quella alle relazioni con gli Alumni” – aggiunge – “rappresenta una assoluta novità, in quanto prima d'oggi non esisteva. Ciò a conferma dell'importanza che il Magnifico Rettore e la LUISS tutta attribuiscono agli oltre 46.000 Alumni che in Italia e nel mondo testimoniano l'eccellenza della formazione LUISS e costituiscono una grande comunità, non solo professionale".

Nominato presidente del CdA di Banca Widiba il 30 settembre 2020, già professore associato di Diritto Privato presso la Facoltà di Economia dell'Università di Roma Tor Vergata, dove è stato titolare dell'insegnamento di Diritto dell'Economia, Francesco Di Ciommo ha conseguito il perfezionamento triennale in “diritto civile” con relativo dottorato di ricerca presso la Scuola Superiore per gli Studi Universitari e il Perfezionamento – S.S.S.U.P. – Sant'Anna di Pisa. Nel 2001 ha vinto il concorso da Ricercatore di Diritto Privato presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Roma Tor Vergata. Nel 2002 è stato Official Visiting Researcher presso la Law School dell'Università di Harvard (Mass., USA). Nel 2005 ha co-fondato il centro di ricerca “LE LAB" della LUISS Guido Carli, del quale attualmente è Senior Research Fellow. È autore di oltre 130 pubblicazioni scientifiche comprese varie monografie e un manuale di Diritto privato.

Oltre a svolgere lezioni e seminari nell'ambito di numerosi Master organizzati da primarie istituzioni universitarie o di formazione, è membro, tra l'altro, dell'Associazione italiana di diritto comparato (AIDC), della Società Italiana degli Studiosi di Diritto Civile (S.I.S.DI.C.), dell'Associazione ex-Allievi della Scuola Superiore per gli Studi Universitari e il Perfezionamento Sant'Anna di Pisa, e della Società Italiana di Diritto ed Economia (SIDE).

Attualmente Di Ciommo, oltre a presiedere il Consiglio di Amministrazione di Banca Widiba è presidente del consiglio di amministrazione del Fondo di previdenza integrativa Previndai, presidente della commissione di garanzia della Federazione Italiana Sport Invernali (FISI), nonché presidente degli Organismi di Vigilanza ex d.lgs. 231/2001 di Versalis S.p.A.,  di ETB S.p.A. e di EGEM S.p.A., società queste ultime del Gruppo ENI, nonché Consigliere indipendente di SACE Bt e membro di vari collegi sindacali di primarie società.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti